Auto elettriche: Volkswagen esce dalla VDA?

Secondo la stampa tedesca il CEO di Volkswagen Herbert Diess avrebbe da ridire contro la politica della VDA: troppo poco impegno per le auto elettriche.


auto elettriche herbert diess volkswagen
Per la promozione delle auto elettriche la VDA (Verband der Automobilindustrie, più o meno la Confindustria Auto della Germania) sta facendo troppo poco. Ne è convinto Herbert Diess, CEO del gruppo Volkswagen che, secondo la stampa tedesca, ormai poco digerisce la politica della "neutralità tecnologica" adottata fino ad oggi dall'associazione degli industriali tedeschi dell'automotive.

Secondo il giornale Welt Am Sonntag, infatti, sarebbe in corso un vero e proprio scontro tra il gruppo guidato da Diess e il resto degli associati che potrebbe portare persino alla fuoriuscita di VW dalla VDA. Il che, per la VDA, sarebbe un bel problema e una grossa perdita di peso politico.

La colpa della VDA sarebbe quella di lasciare aperta la porta a diverse tecnologie di motorizzazione a basse emissioni di CO2, come il metano/GPL e l'ibrido (nelle sue varie forme). Questa apertura a diverse tecnologie, secondo Volkswagen, si tradurrebbe in una mancanza di un vero e proprio "piano per l'elettromobilità".

Dove elettromobilità significa solo una cosa: macchine elettriche a batterie. Nient'altro, neanche l'alimentazione a celle di idrogeno. Ogni supporto politico da parte della VDA a tecnologie diverse dagli EV a batteria, quindi, dovrebbe cessare al più presto.

La VDA, in una nota inviata al giornale tedesco, precisa però che non farà passi indietro: "Il fatto che ci possano essere frizioni in una associazione così vasta è stato così in passato e continuerà certamente ad essere così in futuro. Altre alternative di motorizzazione e di carburante restano nel nostro campo visivo".

La stessa VDA, però, afferma anche che nei prossimi giorni ci sarà un incontro riservato tra i rappresentanti di Volkswagen e quelli dell'associazione, per discutere e chiarire la questione. Potrebbe quindi esserci un incontro tra Herbert Diess e Bernhard Mattes, ex BMW, ex Ford e da ottobre 2018 presidente di VDA.

I nodi sul tavolo non saranno facili da sciogliere: mentre Volkswagen sta spingendo fortissimo sulle auto elettriche ormai da tempo, cercando anche di vendere la sua piattaforma modulare MEB per EV a produttori terzi, altri due colossi come Mercedes e BMW sembrano ancora riluttanti alla trasformazione. Una riluttanza che, paradossalmente, potrebbe portarle a sviluppare una piattaforma comune per le macchine a batteria.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail