Toninelli al TG2: "Avanti con l'elettrico, ma mia moglie ha una Jeep Diesel "

Il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti intervistato da Maria Leitner: "Useremo la rete per cambiare il Codice della Strada"

Una macchina 100% elettrica? Peccato non so guidare quelle con il cambio automatico". Inizia così il Ministro delle infrastrutture e dei trasporti  Danilo Toninelli la sua intervista al volante, un format di incontro "in viaggio" introdotto dalla nuova edizione di TG2 Motori, rubrica  coordinata da Maria Leitner che contraddistingue il nuovo volto informativo del TG2 diretto da Gennaro Sangiuliano. Dopo uomini di spettacolo e attori, al varco era attesa la carica istituzionale più direttamente interessata al presente e al futuro delle quattro ruote in Italia. Toninelli dribbla la piccola flotta di vetture elettriche in dotazione al Ministero e utilizza per l'intervista quella più tradizionale di un collaboratore con cambio manuale, e subito qualche distanza da rimarcare: “Chi porterei in macchina insieme a me? Non ci porterei persone in malafede. Inutile aprire un dibattito politico. Renzi non lo porterei in macchina insieme a me”.

Il Ministro non manca di sorprendere con una proposta piuttosto radicale in tema di Codice della Strada e nuove possibili modalità per modificarlo: “Replicheremo lo stesso lavoro fatto con il Codice degli Appalti. Attraverso il sito del Ministero dei trasporti apriremo una consultazione pubblica e tutti quanti vogliono, potranno dare un contribuito specifico su come modificare le norme, fino alla forma delle strisce pedonali. Faremo una classifica delle proposte più gettonate e le trasformeremo in legge”.

Il tema degli ecoincentivi non poteva non essere una delle domande più calde, considerando come il parco circolante in Italia sia uno dei più vecchi d'Europa: “Oggi abbiamo incentivato l'elettrico, primo passo ma dobbiamo far capire a molte famiglie e ai giovani che la strategia non passa dalle vetture meno inquinanti, ma solo attraverso quelle a reale impatto zero. Prima di abbandonare il mio Ministero voglio girare l'Italia e vederla popolata da colonnine di ricarica. Abbiamo messo detrazioni fino a 3 mila euro per tutte le persone che istallano impianti casalinghi di autoricarica”.

Infine la domanda al Ministro, come automobilista: “Io ho una Volkswagen Golf a Gpl del 2007 a cui ho appena cambiato la bombola e che sarà in regola per altri 10 anni. Mia mogli ha appena comprato una Jeep Compass Diesel”.

  • shares
  • Mail