Cupra Formentor: il design raccontato in tre fasi [Video]

Dai primi bozzetti disegnati su carta, al rendering creato con la realtà virtuale fino ad arrivare a un modello molto simile al veicolo finale realizzato in argilla. In un video gli addetti al design di Cupra spiegano come é nato e come si é sviluppato il progetto del loro primo veicolo: il crossover Formentor

Prima di poter realizzare un nuovo veicolo, le prime domande che il team di sviluppo si pone riguardano il tipo di carrozzeria che si vorrà utilizzare e le forme che l'automobile dovrà avere. Cupra, che recentemente ha dichiarato la propria indipendenza dalla storica casa madre Seat, ha così pubblicato un video nel quale racconta il processo che ha preceduto la creazione della Formentor, la loro prima creazione.

Il filmato riassume così i tre momenti chiave della progettazione, mostrando l'enorme quantità di tempo, risorse e idee che si rendono necessarie per affrontare una sfida di questo tipo.

Proprio le idee, devono inizialmente essere concretizzate su carta attraverso una seri di bozzetti: la Formentor ne ha richiesti ben 500. I disegni hanno così permesso di dare una forma a ciò che i designer avevano in mente, ed era proprio questo l'obiettivo di Alberto Torrecillas, designer degli esterni della CUPRA Formentor: "lavorare al design di una concept ci concede maggiore libertà creativa. Per prima cosa, mettiamo le idee su carta. Alcuni designer preferiscono iniziare a disegnare sui tablet, io invece non rinuncio a tracciare le linee a mano sui fogli di carta, creando diverse proposte".

Una volta completati i bozzetti, é entrata in gioco la tecnologia che, grazie all'innovativo strumento della realtà virtuale, ha permesso di realizzare in 3D un modello digitale della Formentor, che è stato poi collocato in una ricostruzione della città di Barcellona da dove é stato possibile anche realizzare e modificare gli interni come se l'auto si trovasse effettivamente lì.

"Una volta si usava disegnare l’insieme, per decidere poi in un secondo momento dove collocare la radio, i tasti. Oggi, viceversa, per prima cosa studiamo la posizione dello schermo e ne determiniamo il contenuto, poi ci occupiamo di tutto il resto" spiega Jaume Sala, responsabile design interni di SEAT. La Cupra Formentor ha richiesto due anni di lavoro al simulatore e oltre 3.000 icone utili solo per realizzare il Digital Cockpit e schermo da 10".

Infine, é stato realizzato un modello, di dimensioni pressoché identiche all'automobile di serie, in argilla di modo che si potesse vedere, toccare e modificare sia esternamente che internamente: "nel processo di creazione di una concept, i designer attualizzano di continuo il modello, e noi con loro. L’argilla sintetica è un materiale industriale che ci permette di apportare le modifiche con immediatezza e di ottenere un risultato finale talmente veritiero che nessuno, vedendolo, direbbe che si tratti di un blocco di argilla”, spiega Carlos Arcos, Responsabile di Exterior Modelling del marchio.

Il risultato è un veicolo dalle linee moderne e muscolose ma armoniose e piacevoli e, soprattutto, in grado di restituire una certa dose di sportività: caratteristica tipica e fondamentale del brand Cupra.

  • shares
  • Mail