Salone di Ginevra 2019: SsangYong Korando

SssangYong presenta al Salone di Ginevra il SUV Korando: verrà messo in vendita a partire dalla metà del 2019 e precederà una versione completamente elettrica basata sul concept e-SIV.

Il brand coreano svela SsangYong durante il Salone di Ginevra la nuova SsangYong Korando, il SUV giunto alla quarta generazione sviluppando ulteriormente il design del SIV-2 presentato in anteprima al Salone elvetico nel 2016. L’auto verrà messa in vendita sul mercato europeo a partire dalla metà del 2019 e precederà una versione EV completamente elettrica basata sul concept e-SIV.

Un nuovo design per gli esterni, interni spaziosi, sistemi di sicurezza e assistenza alla guida migliorati e tanta connettività. Il carattere robusto del SUV è sottolineato dalla nuova griglia e dalle finiture inedite dei fari. Cambiano le misure rispetto al modello precedente.

Il nuovo SsangYong Korando ha una lunghezza di 4.410 mm, una larghezza pari a 1.870 mm e un’altezza di 1.675 mm, nonché un interasse più lungo, 2.650 mm. La capacità del bagagliaio è di 551 litri espandibile fino 1.248 litri con i sedili posteriori abbassati. Ampio display da 9 pollici HD e un quadro strumenti LCD da 10.25 pollici con doppio sistema di navigazione in grado di fornire tutte le informazioni necessarie. Inoltre, è previsto anche il portellone del bagagliaio intelligente che si può aprire senza usare le mani.

Avanzati i sistemi di assistenza alla guida e di sicurezza in dotazione che prevedono un moderno sistema di frenata d’emergenza completo di videocamera e radar, assistenza per il mantenimento della corsia di marcia, avviso di partenza del veicolo che precede, avviso distanza di sicurezza e rilevatore stanchezza del conducente, cruise control adattivo intelligente e assistenza all’uso degli abbaglianti.

Il SUV è dotato anche del sistema di rilevamento angoli ciechi, assistenza mantenimento corsia di marcia e avviso di traffico per manovre di retromarcia. Tanta connettività grazie all'integrazione di Apple CarPlay, Google Android Auto insieme ad un sistema di navigazione satellitare Tom Tom che compare sullo schermo principale e nel quadro strumenti.

Al lancio si potrà scegliere tra due motori Euro 6D: un motore a benzina GDI-turbo da 1,5 litri e un diesel da 1,6 litri. Il nuovo motore a benzina GDI-turbo da 1,5 litri ha una cilindrata di 1.497 cc ed eroga una potenza massima di 163 CV a 5.500 giri/min e una coppia massima di 280 Nm a 1.550-4.500 giri/min, con emissioni di CO2 pari a 146g/km (il valore target UE per auto a due ruote motrici con cambio manuale e funzione start/stop).

Il motore diesel da 1,6 litri ha una cilindrata 1.597cc ed eroga una potenza massima di 136 CV a 4.000 giri/min e una coppia massima di 324 Nm a 1,500 giri/min per il modello automatico, con emissioni di CO2 pari a 115g/km (il valore target UE per auto a due ruote motrici con cambio manuale e funzione start/stop). Da sottolineare come il motore diesel da 1,6 litri con cambio automatico si distingue per una straordinaria capacità di traino fino a 2 tonnellate, 1,5 tonnellate con gli altri propulsori e trasmissioni.

Entrambi i motori saranno disponibili con la funzione automatica stop/start nei modelli a due ruote motrici, sia con cambio manuale a 6 rapporti che con cambio automatico Aisin a 6 marce.

  • shares
  • Mail