Salone di Ginevra 2019: ecco la nuova Renault Clio

La quinta generazione della compatta francese si è presentata al pubblico in anteprima mondiale durante il salone di Ginevra 2019. Design più deciso, interni tutti nuovi, tecnologia e anche un motore ibrido

Dopo 29 anni e 15 milioni di esemplari venduti, la storia si rinnova e continua con slancio. La nuova Renault Clio di quinta generazione si è presentata in anteprima mondiale al salone di Ginevra 2019 (7-17 marzo). Il design si evolve senza staccarsi troppo dalla serie attuale, acquisendo un'importante immagine dinamica e decisa. Gli interni sono stati completamente ridisegnati, ispirati da vicino ai modelli dei segmenti superiori. Ma non di sola estetica si tratta, anche le novità sostanziali sono importanti. Infatti per la prima volta sulla compatta francese fa il suo ingresso una motorizzazione ibrida, chiamata E-Tech. Numerosi anche i più attuali sistemi di assistenza alla guida.

Nuova Renault Clio al salone di Ginevra 2019


Eccola, quindi, la nuova Renault Clio appena mostrata al salone di Ginevra 2019. La nuova Renault Clio di quinta generazione usa la piattaforma Renault-Nissan CMF-B (Common Module Family-B). La vettura è più compatta della precedente: è più corta di 14 millimetri (lunghezza totale di 4048 mm), è larga 1798 mm ed è più bassa di 30 millimetri (altezza totale 1440 mm). Le nuove dimensioni la rendono più aerodinamica e visibilmente più "aggressiva". Se abbinata ai cerchi da 17 pollici (opzionali in alcune versioni) l'indole sportiva e grintosa di questa compatta di segmento B è ancor più evidente.

Nella stessa direzione vanno le nuove nervature sul cofano e i vistosi passaruota. La linea di cintura, ora più scolpita, sale in direzione della coda mentre le maniglie delle portiere posteriori sono nascoste come nella precedente versione.

Il paraurti anteriore è ora più deciso e scolpito, ed è seguito da una calandra di generose dimensioni con una grande griglia che favorisce il raffreddamento del motore. La losanga Renault ne risulta ancor più in evidenza rispetto alla quarta generazione della Clio. Fari a Led di serie. Gruppi ottici più filanti, ispirati a Mégane e Scénic.

Gli interni: la plancia della nuova Renault Clio è divisa in tre parti: una superiore con rivestimento soft, una fascia centrale  rivestita e personalizzabile secondo le preferenze del singolo cliente, e un'area inferiore dedicata ad elementi funzionali, come il vano portaoggetti.

La quinta generazione della Clio monta il cruscotto completamente digitale. Lo schermo TFT misura da 7, 9,3 e 10 pollici; quest'ultimo integrerà la visualizzazione del navigatore GPS. Ma l'elemento chiave dello "Smart Cockpit" della nuova Clio è il display multimediale 9,3 pollici, il più grande in assoluto mai realizzato da Renault. Un tablet verticale leggermente ricurvo - ispirato a quello della Espace. E'orientato verso il conducente, con il nuovo sistema connesso Easy Link.

Renault Clio ibrida al salone di Ginevra 2019


Dal punto di vista meccanico, la novità più importante della nuova Renault Clio è la motorizzazione ibrida E-Tech. Arriverà sul mercato nel 2020. E' del tipo full hybrid, cioè autoricaricabile. Il motore a benzina 1.6 apirato è di nuova generazione, progettato appositamente per questo scopo. Viene affiancato da due motori elettrici e una batteria da 1,2 kWh. La potenza di sistema è di 130 cavalli. L'auto parte sempre in modalità elettrica. La batteria è in grado di garantire un'autonomia da 1 a 3 Km. Si specifica tuttavia che, grazie alla rigenerazione della batteria durante decelerazioni e frenate, la Clio E-Tech sarà in grado di funzionare per l'80% del tempo in modalità elettrica nei centri urbani. Si stima un risparmio di carburante fino al 40%. Speciale il cambio della Clio ibrida. Si chiama DTH, Dedicated Hybrid Gearbox, che riserva due marce alla propulsione elettrica e quattro a quella a combustione. Il sistema verrà replicato, con il plus del plug-in, su Capture e Megane.

Renault Clio 2019, i motori


Naturalmente la gamma della Renault Clio 2019 è completa anche nelle alimentazioni convenzionali. I motori a benzina partono dallo SCe da 65 e 75 cavalli, 1.0 a tre cilindri aspirato, 95 Nm di coppia, ideale per i neopatentati. Poi c'è il TCe 100, 1.0 a tre cilindri turbo da 100 cavalli e 160 Nm di coppia, 10 cavalli e 20 Nm in più rispetto alla generazione precedente. Al vertice (per ora, prima o poi arriverà anche una Clio R.S.) c'è il TCe 130 FAP, il 1.3 con filtro antiparticolato da 130 cavalli e 240 Nm, abbinato al cambio automatico EDC a 7 rapporti. Disponibili anche due motorizzazioni diesel basate sul propulsore 1.5 Blue dCi. Potenze di 85 cavalli con 220 Nm e 115 cavalli con 260 Nm.

  • shares
  • Mail