Alfa Romeo: nuovo motore Firefly a benzina in arrivo

Oltre all'unità 1.3 Turbo da 180 CV, le Alfa Romeo Giulia e Stelvio dovrebbero adottare l'inedito propulsore 1.5 Turbo da almeno 200 CV di potenza.

Alfa Romeo Stelvio
L'anno prossimo, in occasione del restyling di metà carriera dei modelli Giulia e Stelvio, il brand Alfa Romeo introdurrà il nuovo motore Firefly a benzina. Oltre al già disponibile propulsore a benzina 1.3 Turbo a quattro cilindri da 180 CV di potenza, la famiglia delle motorizzazioni GSE - acronimo di Global Small Engine - sarà allargata verso l'alto.

Infatti, Alfa Romeo dovrebbe introdurre l'inedita unità a benzina 1.5 Turbo a quattro cilindri, dotata di tecnologia Twin Scroll che consentirà di erogare oltre 200 CV di potenza e 310 o 320 Nm di coppia massima. Questo nuovo motore non sarà adottato solo dalle Alfa Romeo Giulia e Alfa Romeo Stelvio, ma anche da Jeep e sarà utilizzato per le future versioni a propulsione ibrida Plug-In dei due importanti brand del gruppo automobilistico FCA.

Nello specifico, il nuovo motore a benzina 1.5 Turbo di Alfa Romeo sarà realizzato in alluminio e avrà le seguenti caratteristiche tecniche principali: alesaggio di 70 o 71 millimetri e corsa di 95 millimetri. Gradualmente sostituirà l'attuale unità a benzina 2.0 Turbo a quattro cilindri, anche perché dovrebbe essere prodotto anch'esso presso l'impianto italiano di Termoli (CB).

In attesa di questa nuova motorizzazione a benzina che debutterà nel 2020, prosegue il piano di rilancio del brand Alfa Romeo, dato che all'imminente Salone di Ginevra 2019 - in programma il prossimo mese di marzo - sarà presente con un'interessante novità che potrebbe essere la versione restyling della Giulietta, oppure la concept car che prefigura l'inedita SUV di dimensioni compatte.

  • shares
  • Mail