Le auto elettriche Volkswagen non uccideranno la Passat

La decisione di Volkswagen di produrre auto elettriche ad Emden e Chattanooga, dove oggi si fa la Passat, fa credere a molti che questo modello abbia i giorni contati, ma è davvero così?


volkswagen passat
Che Volkswagen stia spingendo, e investendo, moltissimo per essere leader anche nel settore delle auto elettriche è ormai chiaro: le decine di miliardi di euro accantonati per il piano Roadmap E lo dimostrano chiaramente. La conversione, o costruzione da zero, di otto fabbriche per EV in tre continenti confermano che non si tratta di mere dichiarazioni.

Ma proprio attorno alle fabbriche, ed in particolare attorno a due, una in Germania e una in USA, si è creato negli ultimi mesi una sorta di giallo industriale.

Le tre fabbriche VW che produrranno EV in Germania sono quelle di Emden, Zwickau e Hannover e nella prima, oggi, si produce la Passat per il mercato europeo.

La Passat per il mercato americano si produce invece a Chattanooga in Tennessee, Stati Uniti, dove Volkswagen ha annunciato che produrrà auto elettriche della gamma ID.

Emden e Chattanooga inizieranno a produrre EV dal 2022, cioè tra soli tre anni. Sono in molti, a questo punto, a chiedersi se tra tre anni la Passat uscirà dal listino Volkswagen per far posto alle elettriche.

Una domanda non da poco, sia perché la Passat è un'auto con 45 anni di storia alle spalle e almeno vent'anni di vendite eccellenti, sia perché Volkswagen sta per presentare il facelift MY19 e ha già annunciato l'arrivo dell'ottava generazione nel 2023. Cioè dopo che le attuali fabbriche della Passat avranno iniziato a produrre le ID.

Volkswagen ha già chiarito che i modelli oggi costruiti nelle fabbriche dove domani nasceranno le macchine elettriche verranno spostati in altri impianti produttivi. E questo, almeno in teoria, dovrebbe rassicurare i fan della Passat.

A ciò si aggiunge il recente accordo industriale Volkswagen-Ford, che potrebbe evolvere in futuro verso una cessione di capacità produttiva da parte degli americani ai tedeschi.

Adesso arriva un'ulteriore notizia, da prendere assolutamente con le molle: secondo il sito australiano Motoring un non meglio precisato portavoce di Volkswagen, durante un non meglio precisato incontro segreto ad Amburgo tenutosi la settimana scorsa per mostrare a non meglio precisati ospiti il facelift della Passat, avrebbe affermato: "Abbiamo letto alcune notizie fastidiose riguardo la Passat, quindi ci piacerebbe chiarire. La stampa mi dice che la produzione della Passat verrà interrotta a causa di cambiamenti nel settore automobilistico e che Volkswagen sta giocando con la trasformazione di Emden in un impianto solo per EV. Lasciate che ve lo dica adesso, non abbiamo intenzione di dismettere la Passat".

La Passat è un un modello arrivato a quasi 30 milioni di esemplari prodotti. Secondo quanto riporta Motoring, l'esemplare che ha farà raggiungere quella soglia verrà presentato al Salone di Ginevra 2019 ai primi di marzo e sarà una GTE ibrida plug in.

  • shares
  • Mail