Auto storiche: a Rétromobile 2019 un secolo di Citröen

A Parigi si tiene la 42esima edizione di Rétromobile, il salone internazionale delle auto storiche. Grande spazio alla Citröen, che quest'anno celebra i 100 anni dalla sua fondazione. Importante traguardo anche per la Abarth che festeggia 70 anni. Suggestivi modelli in mostra da Peugeot, Alfa Romeo e Lancia

Parigi sarà sede dal 6 al 10 febbraio di Rétromobile: importante manifestazione dedicata al mondo delle auto storiche. L'occasione è ghiotta per coloro che vogliono osservare da vicino alcuni modelli che hanno fatto la storia dei più importanti marchi del mondo dell'automobilismo. Tra le opportunità offerta dalla kermesse, anche quella di partecipare ad aste per acquistare auto d'epoca.

Quest'anno protagonista principale dell'evento sarà la francese Citröen, visto che nel 2019 ricorrono i 100 anni dalla fondazione del marchio del double chevron. Un traguardo sicuramente di tutto rispetto che testimonia dell'importanza del brand francese nel settore automotive.

In molti hanno deciso di partecipare alla kermesse con i loro modelli più iconici, alcuni hanno anche colto l'opportunità per mostrare la visione del futuro dell'automobile e della mobilità su strada, in una interessante e paradossale dicotomia tra passato e futuro.


Auto storiche: Citröen festeggia i 100 anni


Citroën 2CV

Era il 1919 quando André Citröen, brillante imprenditore, fondò l'omonima azienda. 100 anni dopo il gruppo che porta il suo nome è una delle più importanti e solide realtà nel mondo dell'automobile, in grado di offrire sul mercato veicoli originali e con buone basi meccaniche.

Un traguardo così importante non poteva non essere festeggiato in occasione di un salone dedicato al mondo delle auto storiche che per di più si tiene proprio a Parigi. Ecco quindi che Citröen dedicherà un'attenzione particolare a questa edizioine di Retromobile offrendo ai suoi ospiti una serie di interessanti iniziative.

Lo stand del double chevron potrà così contare su ben 30 modelli iconici esposti in tre diversi gruppi: 10 vetture di serie; 10 concept car; 10 vetture da competizione.

Il primo gruppo comprenderà veicoli come Type A 10 HP, C3 5 HP, Traction Avant, Type H, 2 CV, DS 21 Pallas, Méhari, CX 25 Prestige, C6, fino ad arrivare al nuovo SUV C5 Aircross. Tutti accomunati da una caratteristica: l'attenzione di Citröen per il confort. Il gruppo francese è infatti famoso per progettare veicoli decisamente molto comodi e in grado di far sentire a proprio agio il conducente e i passeggeri.

Tra le concept car ritroviamo invece C10, Camargue, Karin, Activa 1, Xanae, Osmose, C-Métisse, GTbyCitroën, Tubik, CXPERIENCE: 100 anni di visione e audacia nel design e nelle offerte di contenuti sempre innovativi. L'ultimo gruppo, infine racchiude il meglio di Citröen nel mondo sportivo con Scarabée d’Or, Petite Rosalie, DS 21 del rally del Marocco 1969, SM del rally del Marocco 1971, 2 CV Raid Afrique, ZX Rallye Raid, Xsara Kit Car, C4 WRC, C-Elysée WTCC, C3 WRC.

Sarà inoltre pubblicato uno speciale catalogo, prodotto per il centenario, che raccogliere le immagini e descriverà le caratteristiche di ognuno di questi 30 modelli che hanno segnato l'epoca del marchio Citröen.

 

Auto storiche: Peugeot, 6 modelli a Rétromobile


auto storiche

Peugeot sarà presente a Parigi con sei dei suoi modelli più iconici e rappresentativi, alcuni provenienti dal passato e altri direttamente proiettati nel futuro. Al salone i visitatori potranno infatti ammirare la concept e-LEGEND: veicolo completamente elettrico e a guida autonoma, due caratteristiche che secondo il gruppo ritroveremo sulle auto del futuro.

A fianco della mobilità del domani, saranno comunque esposti altri cinque veicoli che circolavano sulle strade del passato. Tra questi la Peugeot VLC, acronimo di "veicolo leggero da città": primo modello elettrico del marchio e datato 1941. Dotato di batteria da 12 volt, poteva garantire un'autonomia di 75-80 e permetteva di raggiungere una velocità massima di 36 km/h.

La 201 Torpedo festeggia invece quest'anno i 90 anni ed è la capostipite della serie "2" del gruppo francese che conoscerà poi nel corso tempo importanti successi come con la 205. Sarà presente anche un esemplare di 304, il più antico ancora in circolazione di cui si abbiano notizie. La 604 TI è invece la prima a montare un motore a 6 cilindri, curata da Pininfarina, era un'auto di rappresentanza molto imponente.

Alla rassegna saranno anche presenti la 204 coupé del 1967 e una Talbot Tagora Sx equipaggiata con motore V6 PRV di 2.664 cm3.


Auto storiche: Abarth, Alfa Romeo e Lancia a Retromobile


Abarth Monza

Il gruppo FCA sarà presente a retromobile con tre dei suoi marchi più importanti: Abarth, Alfa Romeo e Lancia. L'elaboratore austriaco, inoltre, quest'anno celebra i 70 anni dalla fondazione e, proprio per questo, a Parigi esporrà alcuni dei suoi modelli più rappresentativi.

A iniziare dalla 500 "Record" elaborata da Carlo abarth nel 1958. Grazie alla messa a punto dell'officina, il veicolo viene ora portato a 26 Cv in grado di spingerla fino alla velocità di 118 km/h. Altro storico veicolo presente alla manifestazione è la Abarth 1000 monoposto Record classe G del 1965, famosa per aver siglato il record di accelerazione sul quarto di miglio e sui 500 metri battendo così i sempre temuti rivali tedeschi.

Alfa Romeo sarà invece presente con i modelli 750 competizione del  1955, sempre sviluppata con la collaborazione di Carlo Abarth e equipaggiata con 4 cilindri bialbero in lega leggera, con cilindrata incrementata a 1488 cm cubici, e con la 8C spider del 2010. Quest'ultima disponeva di un motore 8 cilindri da 4.7 litri e 450 Cv; da molti è considerata come una delle auto più belle mai realizzate.

Infine Lancia sarà presente con il modello Rally 037 del 1982: equipaggiata con un motore bialbero Fiat da 2 litri e 16 valvole, sviluppava 205 cavalli di potenza che le permettevano di scattare da 0 a 100 km/h in meno di sette secondi e di raggiungere una punta massima di ben 220 km/h.

 

  • shares
  • Mail