Aston Martin Rapide E: le prime immagini

Aston Martin, il numero uno Andy Palmer pubblica un video in cui mostra il primo prototipo muovente della Rapide E. Prima interpretazione ad elettroni per la casa di Gaydon.


Il numero uno di Aston Martin, Andy Palmer, posta sul canale social Twitter un breve video sul prototipo della Rapide E, il primo modello full electric per la casa di Gaydon. La notizia suscita un gran clamore mediatico, perché finalmente la EV inglese sta muovendo i primi passi, a conferma che il progetto sia entrato nella fase finale di sviluppo.

"Un momento storico per Aston Martin. Il primo prototipo di Aston Martin RapideE, si muove con la sua stessa energia per la prima volta, con la sua rivoluzionaria batteria da 800 Volt. Ottimo lavoro del team di sviluppo che include Williams Engineering". Con questa parole, Andy Palmer mostra tutto l'entusiasmo nel vedere una pietra miliare per il marchio britannico, perché nei piani futuri della casa inglese verranno realizzati altri modelli mossi da un cuore elettrico.

La Rapide E sarà l'alternativa inglese alla statunitense Tesla e alla tedesca Porsche Taycan. Infatti la coupé sarà mossa da due motori elettrici installati nell'asse posteriore dalla potenza di ben 610 cv e 950 Nm di coppia, dove sarà presente anche un differenziale meccanico a slittamento limitato che migliora la motricità in curva.

I cavalli a disposizione consentono prestazioni da vera sportiva, come impone il blasone della Casa: copre lo 0-100 km/h in meno di 4 secondi, una velocità di punta di ben 250 km/h e meno di 2 secondi per la ripresa da 80 a 120 km/h.

Stando a quanto dichiarato da Aston Martin, con il nuovo ciclo di omologazione WLTP l’autonomia della Rapide E è stimata in circa 320 km, per merito della rivoluzionaria batteria da 800 Volt alloggiata nell'anteriore della vettura.

A cura di Alessandro Lanza di Brolo.

Aston Martin Rapide E primo prototipo

  • shares
  • Mail