BMW e Mercedes: alleanza per produrre batterie per auto elettriche

I due storici marchi tedeschi starebbero per siglare un accordo industriale relativo alla produzione di batterie da installare su veicoli elettrici e per sviluppare nuove tecnologie relative alla guida autonoma.

Mercedes EQC

Dopo decenni di rivalità e concorrenza, due delle più grandi e importanti case automobilistiche del mondo come BMW e Mercedes, sembrano pronte ad aprirsi a un dialogo reciproco per siglare una storica collaborazione sulle auto elettriche. Il rapporto di cooperazione che potrebbe presto essere confermato, rappresenterebbe così una vera e propria rivoluzione, figlia dei cambiamenti epocali che stanno investendo l'industria dell'automobile.

Secondo le indiscrezioni, lanciate da Bloomberg e non ancora confermate o smentite dai due colossi tedeschi, la sinergia riguarderebbe la progettazione e costruzione di batterie e tecnologie per le auto elettriche.

Per poter effettivamente rivoluzionare la mobilità diffondendo su vasta scala automobili elettriche, sono necessari investimenti in componenti e infrastrutture molto ingenti, e che richiederebbero enormi economie di scala per poter poi giungere sul mercato a prezzi competitivi e abbordabili.

Uno sforzo economico del genere sarebbe insostenibile per un'unica società, per questo l'alleanza tra due realtà solide come BMW e Mercedes potrebbe effettivamente portare a qualche possibilità di realizzazione questo ambizioso progetto. D'altronde, la collaborazione tra case automobilistiche si fa sempre più necessaria per contrastare lo strapotere economico-finanziario dei grandi colossi high-tech come Google e Apple, ormai coinvolti anche loro negli affari legati alla mobilità elettrica e connessa.

Un altro esempio, in questa direzione, è dato dal recente inizio di trattative tra Volkswagen AG e Ford: due dei più grandi gruppi industriali al mondo sembrano voler trovare un'intesa anch'essi per la produzione di batterie e nuove tecnologie per auto elettriche.

Che l'elettrico sia la nuova frontiera della mobilità urbana e dell'automobilismo è evidenziato anche dagli imponenti investimenti effettuati dal gruppo Daimler, che ha deciso di acquistare nei prossimi 11 anni batterie per le sue auto elettriche per un valore di 23 miliardi di Dollari.

Attualmente, tutti i più grandi produttori tedeschi spendono 2,5 miliardi di Dollari per l'acquisto comune di componenti elettroniche, inoltre sembrano profilarsi nuove opportunità su servizi quali il car sharing car2go o DriveNow di BMW.

Tuttavia, prima che questi accordi possano trovare un'effettiva realizzazione servirà molto tempo: passeranno anni prima che si possano effettivamente realizzare gli impianti altamente tecnologici per la produzione dei nuovi accumulatori e dei nuovi componenti.

  • shares
  • Mail