Mondiale rally 2019: Sébastien Loeb alla Hyundai

Il nove volte campione del mondo di rally lascia Citroën e Peugeot per correre con i colori della squadra coreana sulla Hyundai i20 WRC. Contratto per due anni. Nel 2019 parteciperà a 6 gare, tra cui il Rally di Montecarlo. Neuville e Mikkelsen titolari per tutte le prove. Sordo correrà in 8 gare

Mondiale rally 2019

Una svolta epocale. Sébastien Loeb lascia Citroën e Peugeot, le marche per cui ha corso in tutta la sua fantastica carriera. Il francese che ha vinto 9 titoli iridati parteciperà al mondiale rally 2019 a bordo della Hyundai i20 WRC. Sarà a bordo della vettura coreana per 6 gare, fra cui il Rally di Montecarlo, in programma dal 24 al 27 gennaio. Il contratto con la Hyundai è per due stagioni. Loeb ha 44 anni ma ha dato prova di essere ancora in eccellente forma agonistica, come testimonia la sua recente vittoria al Rally di Spagna 2018. Darà quindi una considerevole mano alla marca coreana nella corsa al titolo costruttori. I due piloti titolari, al via in tutte le 14 gare stagionali, saranno sempre Thierry Neuville e Andreas Mikkelsen. Dani Sordo correrà in 8 gare. Lascerà invece il team il neozelandese Hayden Paddon.

 

Mondiale WRC 2019: Loeb, "Non vedo l'ora"


mondiale rally 2019

Non si può considerare un ritorno al 100%, ma 6 rally sono comunque il doppio dei 3 a cui ha partecipato nel 2018 (nella foto qui sopra mentre festeggia la vittoria al Rally di Spagna con la Citroën). Dopo la parentesi degli ultimi anni nelle competizioni in pista nel WTCC con la Citroën e nel mondiale rallycross con la Peugeot, Sébastien Loeb ha deciso di concentrarsi nuovamente nella categoria che lo ha reso celebre.

Questa è la sua dichiarazione dopo l'annuncio dell'accordo con la Hyundai, sempre insieme al fido navigatore Daniel Elena: "Sono felice di annunciare che io e Daniel correremo con Hyundai Motorsport per sei gare nella prossima stagione WRC, a partire dal Rally di Monte Carlo. Vincere il Rally di Spagna quest’anno ha riacceso in me il desiderio di continuare a competere ad alti livelli e gareggiare con Hyundai è una sfida che non vedo l’ora di affrontare. Quest’anno sono rimasto impressionato dall’approccio e dalla determinazione che il team ha dimostrato nel voler raggiungere la vittoria. Sono stati sempre in lotta per il titolo e sento di poter dare loro molto, insieme a Thierry, Andreas e Dani. La Hyundai i20 Coupe WRC ha dato prova di essere una macchina vincente e come gruppo sappiamo di poter dare il massimo. Questa stagione 2019 promette di essere davvero emozionante!".

 

Mondiale rally 2019 Hyundai: Nandan, "Siamo entusiasti"


mondiale rally 2019

Per la Hyundai si tratta di una sfida sempre più serrata con la Toyota che si è mostrata la squadra più costante, al punto di vincere il mondiale costruttori anche e soprattutto grazie ai successi di Ott Tanak, vero astro in ascesa, e la Citroën che si è assicurata i servigi di Sébastien Ogier, il quale torna da fresco iridato sestuplo e consecutivo nella scuderia che lo ha lanciato.

Michel Nandan, capo della Hyundai Motorsport, ha commentato: "L’annuncio di Sébastien è importantissimo per Hyundai Motorsport e siamo entusiasti del fatto che abbia firmato un contratto di due anni. Stringere un accordo con un pilota del suo calibro significa che siamo una squadra attraente e competitiva nel Campionato Mondiale di Rally. In definitiva, il nostro obiettivo è vincere il titolo WRC. Abbiamo tutte le carte in regola per farlo e la composizione del nostro equipaggio per il 2019 ne è la prova. Siamo anche felici di continuare il nostro rapporto con Dani per un altro anno, un rapporto assolutamente positivo che dura dal 2014. Con Thierry e Andreas già pronti per la prossima stagione abbiamo un ottimo mix di personalità e una line-up del tutto complementare".

  • shares
  • Mail