Aston Martin: nuovo motore ibrido in arrivo?

Il costruttore auto britannico starebbe lavorando a un motore 6 cilindri in linea con tecnologia ibrida, per sostituire l'attuale V8 AMG-Mercedes.


Aston Martin Valkyrie

Novità in vista per Aston Martin? Secondo quanto riportato da alcuni media esteri, sì: l'azienda starebbe sviluppando in casa un proprio propulsore sei cilindri in linea, probabilmente con tecnologia ibrida, per sostituire il motore V8 Mercedes-AMG usato sulla DB11 V8 e che equipaggia anche la Mercedes-AMG GT.

I tecnici di Gaydon starebbero già lavorando sul nuovo propulsore ibrido, che aiuterebbe Aston Martin a rispettare la futura legislazione UE sulle emissioni. Tra i primi modelli che potrebbero utilizzare un nuovo motore, quindi, ci sono quelli con le emissioni complessive più alte, come crossover DBX che arriverà nel 2019.


Il nuovo propulsore ibrido, però, non sarà pronto per l'anno prossimo e quindi è prevedibile il V8 4.0 attuale, arrivato sulle Aston Martin grazie a un accordo con Mercedes-AMG stretto nel lontano 2013, non venga immediatamente messo da parte.

Il futuro sei cilindri in linea ibrido potrebbe essere derivato dall'attuale V12 da 5,2 litri di Aston Martin, con la parte elettrica derivata in gran parte dalle tecnologie già sviluppate in casa per il progetto Rapid E, la futura prima auto elettrica sportiva di Aston Martin.

L'anno scorso Andy Palmer, CEO dell'azienda britannica, dichiarò al Financial Times che entro il 2025 la gamma Aston Martin sarà 100% ibrida e che entro il 2030 un quarto delle automobili vendute dal brand saranno 100% elettriche.

  • shares
  • Mail