Renault: in arrivo una piattaforma ibrida

Renault Zoe

I tecnici Renault stanno al momento lavorando su una piattaforma ibrida economica e di piccola taglia, rivolta a quelle automobili per cui un ridotto prezzo d’acquisto costituisce una variabile da cui è impossibile prescindere. Carlos Tavares, numero due della Losanga, ha parlato di questa soluzione con un pizzico di freddezza, rivelando che il sistema garantisce utili del tutto marginali e che rappresenta una tecnologia di passaggio, provvisoria, considerato l’utilizzo di un tradizionale motore termico. Il manager tifa ovviamente per l’elettrico e per la sua diffusione, tanto da sostenere che “i futuri acquirenti della ZOE non torneranno più a guidare vetture con motore a combustione”.

Proprio la ZOE è rimasta sfavorita nel gioco di priorità e precedenze, subendo un leggero ritardo che l’ha portata a non sovrapporsi con la Clio: le due vetture avrebbero infatti dovuto debuttare a fine estate/inizio autunno, ma i vertici Renault hanno preferito posticiparne il debutto fino a quando non si fossero spenti i riflettori sulla Clio. Lo stesso Tavares ha poi confermato il raggiungimento degli ambiziosi target in materia di emissioni inquinanti: entro il 2016 la media calcolata fra tutti i modelli non dovrà superare i 100 g/km di CO2, per scendere ulteriormente fino agli 80 g/km del 2020.

Via | Wards Auto

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: