Sciopero benzinai 12-14 dicembre 2012. A Natale niente bancomat

sciopero benzinai dicembre 2012

L’annunciato sciopero dei benzinai avrà luogo dal 12 al 14 dicembre 2012. L’agitazione sarà particolarmente forte, al punto da non lasciare nemmeno la garanzia dei livelli minimi di servizio. Ad aderire a questa nuova serrata sono state le sigle Fegica-Cisl, Faib-Confesercenti e Figisc-Confcommercio. Come se non bastassero questi giorni senza carburante, i gestori hanno anche annunciato il blocco dei pagamenti con bancomat dal 24 al 30 dicembre.

In una nota diffusa dalle sigle rappresentanti dei benzinai si legge che i gestori

denunciano la drammatica crisi strutturale che attraversa la distribuzione carburanti e colpisce duramente le migliaia di piccole imprese di gestione che, malgrado questo, continuano a garantire il capillare servizio di rifornimento carburanti sulla rete ordinaria e su quella autostradale, essenziali per l'intero Paese e per la mobilità dei cittadini.

Il 12 dicembre avrà anche luogo una manifestazione con presidio presso Montecitorio. Infine le tre sigle sindacali hanno istituito il no-RID day, non pagando una fornitura di carburante. Lo scopo dello sciopero dei benzinai di dicembre 2012 è la ridefinizione dei termini contrattuali nazionali e l’adeguamento della retribuzione dei gestori.

La comunicazione dei benzinai prosegue:

La caduta verticale dei consumi che soffoca ogni settore produttivo e commerciale, nel nostro specifico è solo parzialmente da addebitare alla crisi economica e finanziaria di quest'ultimo anno e le responsabilità di questa situazione sono ben altrimenti individuabili e diffuse […] Le Istituzioni e la Politica, distratti e disinteressati per decenni ad un settore produttivo strategico, portano su di loro la gravissima responsabilità di avere ormai spinto alla disperazione ed al fallimento una intera categoria che denuncia un indebitamento complessivo superiore ai 300 milioni di euro.

  • shares
  • Mail
16 commenti Aggiorna
Ordina: