Volano gli utili Fiat

Sergio MarchionneGli utili Fiat aumentano del 90% in un anno. E con questi numeri – tutti a doppia cifra - non si può far altro che gioire.

Il secondo trimestre del 2007 si è rivelato straordinario per il gruppo Fiat, che, grazie al perdurante segno più nelle vendite e ad una finalmente azzeccata politica commerciale, mette a bilancio veri e propri record.

Rispetto al medesimo periodo dell'anno precedente, i ricavi crescono del 12%, raggiungendo quota 15,2 miliardi di Euro, l’utile netto si attesta a 627 milioni (+ 90%), mentre il risultato della gestione ordinaria cresce del 44% a 946 milioni.

Contestualmente l’indebitamento netto cala – nonostante la distribuzione di dividendi e l’acquisto di azioni proprie per circa mezzo miliardo - a 873 milioni, oltre 404 in meno rispetto allo stesso periodo del 2006: l’obiettivo per la fine dell’anno è quello di diminuire ulteriormente, raggiungendo i 600 milioni di indebitamento.

La crescita ha riguardato tutti i business industriali, a partire dall’Automobile (ricavi per 7,4 miliardi con Fiat Group Automobiles in crescita del 12,1% a 6,8 miliardi), proseguendo con Ferrari (+8,7%) e concludendo con Maserati (+19,6%).

Il tutto aspettando i presumibili effetti benefici del ciclone-500.

Via | La Stampa

  • shares
  • Mail
696 commenti Aggiorna
Ordina: