Lazzarini Minima

Lazzarini Minima

Lazzarini svela le immagini del nuovo progetto “Minima”: si tratta di un concept di un veicolo elettrico a tre posti con una lunghezza complessiva inferiore ai 3 metri (2990mm) e un passo di circa 1700mm, da posizionarsi quindi nel segmento A. Le dimensioni rispecchiano sommariamente la Fiat 500 del 1957, ma l'auto vanta una configurazione interna a tre posti con guida centrale che consente di adeguarsi maggiormente alle nuove esigenze di spazio; con questa impostazione dell’abitacolo infatti si riesce a ricavare un metro e mezzo di area vuota di fronte al passeggero, usufruibile per molte altre necessità. In Lazzarini affermano che “sarebbe un po' come l'effetto che abbiamo se ci sediamo su un taxi londinese di ultima generazione con uno schienale piu' reclinabile, facilitando l'ingresso nella vettura per tutti i passeggeri”.

Il design tende a ricordare la Fiat Multipla, che presentava una soluzione dei volumi interni del tutto innovativa e anche un numero di passeggeri che risulta tutt'ora insolito. Ma sulla Minima le portiere si sollevano verticalmente, garantendo un accesso più semplice all'abitacolo. Con un telaio in alluminio e una scocca in di plastica (o fibra di vetro) la vettura dovrebbe rimanere sotto i 600 Kg di peso complessivo, con 1/3 di questo valore attribuibile alle sole batterie. Il propulsore elettrico garantirebbe una velocità massima superiore ai 130 km/h, mentre l’autonomia si aggirerebbe attorno ai 300 km. All’interno il cruscotto presenta una tecnologia di ultima generazione: figura infatti una dock station interna al volante, in grado di proiettare (seguendo l'inclinazione dello sterzo) la schermata del proprio dispositivo sul vetro anteriore della vettura ed interagire con esso tramite comandi appositi posizionati sul voltante.

Ipoteticamente la Minima, venduta su larga scala, potrebbe aggirarsi attorno ad un prezzo inferiore ai €10.000. Tuttavia Lazzarini, dopo una prima stima del modello matematico, afferma che per la realizzazione di un modello in scala 1:1 il costo sarebbe di circa €35.000, mentre per un prototipo marciante sono necessari circa €300.000: si cercano quindi investitori interessati ad un eventuale sviluppo del concept.

Lazzarini Minima
Lazzarini Minima
Lazzarini Minima
Lazzarini Minima
Lazzarini Minima
Lazzarini Minima

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: