Sicurezza e mobilità: Michelin premia la migliore idea "under 25"

I giovani sono le prime vittime di incidenti stradali, ma sono anche gli artefici della mobilità di domani. Con questa consapevolezza Michelin ha lanciato una "sfida delle idee" per under 25, vinta da tre giovani universitari.

sicurezza e mobilità

Michelin ha sposato la causa legata a sicurezza e mobilità con una "sfida delle idee", durante la quale gli studenti del Politecnico di Torino hanno preso parte ad una vera e propria maratona (hackathon) sul tema della "Mobilità a incidenti zero: sicurezza a bordo veicolo e su strada".

Il primo premio - consistente in un finanziamento di 10.000 euro per sviluppare l'idea vincente - è andato a tre ragazzi, Edoardo Vassallo, Vincenzo Nicoletti e Marco Del Fiore, che hanno presentato un progetto dal titolo: "Sistema di disincentivo dello smartphone alla guida". Il lavoro dei tre ragazzi, premiato dalla giuria, ha avuto la meglio su oltre 70 progetti.

Dopo la proclamazione, che li ha visti salire sul gradino più alto del podio, Edoardo, Vincenzo e Marco hanno commentato: "Siamo tre ragazzi che studiano insieme, la nostra prima riunione è stata in un pub per decidere se partecipare o meno all’Hackathon. Il risultato è del tutto inatteso e questo ci rende ancora più felici, anche perché, indipendentemente dall’aver vinto, per il nostro team è stata una bellissima giornata. E anche ben organizzata!"

La "sfida delle idee" si inquadra nel progetto "Live the motion", voluto da Michelin per sviluppare una mobilità sempre più sicura, pulita, ecosostenibile, accessibile e piacevole. La seconda fase del progetto, denominata "Innovazione 2018"  punta a coinvolgere gli studenti universitari dai 19 ai 25 anni del Politecnico di Torino per sviluppare progetti sui temi della sicurezza stradale e della sostenibilità nel campo della mobilità.

Una sfida durante la quale i partecipanti hanno avuto il supporto di tutor di alto livello, tra cui Marco Do, Direttore della Comunicazione della Michelin Italiana, il Vice Rettore per la Pianificazione, Prof. Luca Settineri, il Vice Rettore per il Trasferimento Tecnologico, Prof.ssa Giuliana Mattiazzo, e il Vice Rettore per la Ricerca, Prof. Stefano Corgnati.

Marco Do, Direttore Comunicazione Michelein Italia, ha spiegato l'importanza del ruolo dei giovani nello sviluppo della mobilità di domani: "I ragazzi tra i 19 e i 25 anni sono tra le prime vittime degli incidenti stradali. Ma il futuro è loro. Non possono esserne vittima, ma, già da ora, gli ideatori. Sosteniamo con passione questa competizione universitaria, che è perfettamente in linea con il concetto di competizione per Michelin: un laboratorio per sviluppare e testare nuove tecnologie a beneficio di una mobilità sicura e sostenibile per tutti, oggi e domani. Complimenti a Marco Del Fiore, Edoardo Vassallo, Vincenzo Nicoletti!"

 

  • shares
  • Mail