Guida autonoma: Volvo e Veoneer presentano Zeus

Zeus è un supercomputer per la guida autonoma che funziona con il software di Zenuity, la joint venture tra Volvo e Autoliv



La sfida della guida autonoma si vince con la potenza di calcolo, ne è convinta Veoneer che ha recentemente presentato Zeus, un super computer progettato per soddisfare i requisiti hardware necessari alla guida autonoma fino al Livello 4.

Veoneer è una spin off di Autoliv, gigante mondiale degli ADAS (Advanced driver-assistance systems, i sistemi di assistenza alla guida avanzati) con cui il costruttore auto Volvo ha creato la joint venture Zenuity.

Zenuity, a sua volta, è una società che si occupa di scrivere il software per comandare i sistemi di guida assistita: raccoglie i dati da telecamere, radar e altri sensori, li rielabora e impartisce i comandi all'auto che guida da sola.

Zeus è progettato proprio per far girare al meglio il software Zenuity ed è basato su una piattaforma hardware di cui abbiamo già parlato qui su Autoblog.it: la Nvidia DRIVE AGX Xavier.
guida autonoma volvo zeus


"Abbiamo sviluppato Zeus per fornire soluzioni di mobilità sicure, ed è un passo importante verso l'industrializzazione della guida autonoma nel 2021. Lavorare a stretto contatto con i partner esperti NVIDIA e Zenuity è la chiave per innovare soluzioni affidabili per la mobilità futura", afferma Jan Carlson, Presidente e CEO di Veoneer.

La piattaforma Zeus fornisce la potenza computazionale sufficiente per elaborare i dati provenienti da un massimo di 27 sensori e secondo Veoneer potrà gestire il Livello 4 senza problemi.

Sembra ormai chiaro, quindi, che almeno per il prossimo decennio Volvo si affiderà a Nvidia per i chip necessari alla guida autonoma. Anche perché il gigante del silicio ha già pronta l'evoluzione dell'attuale piattaforma DRIVE AGX Xavier, cioè la DRIVE AGX Pegasus.

Un sistema ancora più potente progettato specificatamente per i livelli 4 e 5.

Di conseguenza è probabile che la piattaforma Xavier verrà usata per i primi modelli di elettronica Zeus, che saranno integrati a inizio del prossimo decennio nelle auto Volvo con funzionalità di guida autonoma di livello 2 e 2+.

In seguito si passerà a computer di bordo basati su Pegasus in grado di gestire pienamente i Livelli 4 e 5.

Ricordiamo ai lettori che Volvo ha annunciato ufficialmente che non venderà mai auto con sistemi di guida autonoma di Livello 3, perché li ritiene poco sicuri.

L'anno scorso il Presidente e CEO di Volvo Håkan Samuelsson affermò che "In questa modalità l'auto è responsabile della guida, tuttavia il conducente deve essere ancora pronto a subentrare in caso di emergenza, il che potrebbe richiedere pochi secondi. Volvo ritiene che questa modalità di guida di livello 3 non sia sicura e salterà quindi questo livello di guida autonoma".

  • shares
  • Mail