Audi e-tron: si sviluppa la mobilità elettrica in Italia [Video]

Un accordo con Enel X permette al nuovo SUV elettrico tedesco di essere il primo veicolo di serie ad avvalersi della ricarica rapida su colonnina da 150 kW per recuperare l'80% di carica in 30 minuti. Bonus di energia per 14mila Km. Il prezzo di Audi e-tron per l'Italia



 

Il mondo dell'auto incontra quello dell'energia, perché in un futuro mercato sempre più fatto di auto elettriche il dialogo tra produttori automotive ed energetici è imprescindibile. Un esempio di questo dialogo è quello tra il Gruppo Volkswgen, e Audi in particolare, ed Enel X.  La società del gruppo Enel ha ospitato il 23 ottobre la presentazione italiana della nuova auto elettrica Audi e-tron, che arriva nel nostro paese insieme all'accordo di collaborazione tra la casa del Quattro Anelli e la divisione di Enel dedicata alla mobilità elettrica. Un accordo di consulenza, prima di tutto, che Enel X sta già dando ad Audi per aiutare il costruttore a districarsi nel settore elettrico, in cui Enel è leader in Italia.

Alla presentazione italiana della e-tron erano presenti l'AD di Volkswagen Group Massimo Nordio, il Direttore di Audi Italia Fabrizio Longo e il responsabile di Enel X Francesco Venturini. Confermati tutti i dettagli già noti sul SUV elettrico di Audi, che in Italia ha già ricevuto 100 prenotazioni (in gran parte al nord est) e in Europa ben 14.000 (8.000 solo in Norvegia). Annunciato anche un bonus da 3.300 kWh di energia fornita da Enel X, in due anni, per tutti i primi acquirenti di e-tron. Bonus che si traduce in circa 14.000 km di percorrenza in media.

 

Audi e-tron: il prezzo per l'Italia


audi e-tron enel x

Il prezzo della Audi e-tron sarà di 83.930 euro e l'auto sarà prenotabile a partire da fine 2018 con i primi esemplari che circoleranno sulle nostre strade probabilmente già a febbraio 2019. Nordio ha approfittato dell'incontro con la stampa italiana per ribadire l'impegno di Volkswagen nel portare avanti la Roadmap E, il piano industriale che porterà il Gruppo, già nel 2022 ad avere 16 impianti produttivi in grado di assemblare auto elettriche. Saranno 50 i modelli 100% elettrici del Gruppo nel 2015, 30 gli ibridi plug in. Nel 2030 ci sarà almeno una versione elettrificata per ogni modello. Particolare l'enfasi di Nordio sulla piattaforma MEB, su cui nascerà la prossima gamma I.D. Di VW: “MEB è il fiore all'occhiello di Volkswagen”, ha detto l'AD.

Le caratteristiche tecniche di Audi e-tron sono state ampiamente illustrate nei due mesi trascorsi dalla sua presentazione. Soffermiamoci in questa sede sui tempi di ricarica, la chiave di tutto in un'auto elettrica. Attraverso una presa domestica con wallbox da 7 kW, in 12 ore si recupera il 100%. Con una colonnina pubblica o aziendale da 11 kW servono 8,5 ore; una stazione da 22 kW abbassa i tempi a 4,5 ore.

Tuttavia è bene sottolineare che in un utilizzo realistico, difficilmente un utente attenderà la completa scarica della batteria, allo stesso modo in cui è raro che si consumi l'ultima goccia di benzina in un'auto tradizionale prima di recarsi dal distributore. Gli obiettivi realistici di ricarica si attestando quindi intorno all'80% come quantità massima, il che abbatte di molto i tempi. Nei punti di ricarica in aree extraurbane, come quelle che Enel+ sta sviluppando insieme a Ionity, la potenza di 150 kW permette una ricarica dell'80% in 30 minuti. Se la colonnina usa 50 kW, servono 85 minuti.

 

La strategia elettrica di Audi


audi e-tron

Altrettanto importante l'impegno di Volkswagen in Cina, dove a breve nascerà il nuovo impianto per auto elettriche di Anting (Shanghai). In Italia, invece, Volkswagen spinge l'elettrico principalmente grazie alle parnterhip con altre aziende ed enti pubblici.  EVA+ è la partnership più interessante, per dimensioni e investimenti: una rete di colonnine ad alta potenza (50 kW) per la ricarica veloce delle auto elettriche posizionate i margini delle autostrade, lungo le strade extraurbane più importanti.

Poi Motus E, associazione italiana che riunisce operatori industriali, filiera dei trasporti, mondo accademico, consumatori e movimenti di opinione per favorire la transizione verso un concetto più sostenibile di mobilità e alla quale il Gruppo Volkswagen partecipa. Infine, il piccolo ma significativo esperimento di Electrify Verona che mira a far diventare la città veneta una vera smart city anche grazie alla mobilità elettrica sostenibile.

Da Venturini, invece, la visione del futuro della mobilità anche in Italia: già nel 2018 il numero di veicoli elettrici e ibridi venduti nel nostro paese è raddoppiato e Enel X cerca di accompagnare questa crescita con l'istallazione di nuove colonnine di ricarica: entro fine 2018 ci saranno circa 5.000 prese di ricarica in più.

Gli investimenti, d'altronde, sono grossi: 300 milioni di euro al 2022. Ma l'obbiettivo è alto: un “ecosistema di ricarica”, più che un sistema di ricarica. Ma per far ciò è necessaria la collaborazione con i costruttori auto: “Le nuove macchine elettriche non sono solo auto: sono dei computer che possono fare molte cose in più rispetto alle auto tradizionali”.

Per questo Enel X è sostanzialmente un partner tecnico, una sorta di consulente per la transizione energetica nel mondo automobilistico: “Un mondo che fino a ieri usava solo gasolio e benzina conosce poco il vettore elettrico”. Cosa vuol dire nella pratica? L'esempio è il pacchetto “Ready for e-tron” incluso nel prezzo d'acquisto dell'auto elettrica Audi: un tecnico Enel X fa un check a casa dell'acquirente per stabilire se è possibile installare una wallbox di ricarica veloce, se è necessario aumentare la potenza del contatore etc etc... Questa è la collaborazione che, come dice giustamente l'AD di Volkswagen Italia Nordio, è necessaria per favorire la diffusione delle macchine elettriche nel nostro paese.

Fabrizio Longo, direttore di Audi Italia, ha sottolineato (nel video di questa pagina): "Audi e-tron è il compendio di tutto ciò che Audi ha sviluppato nell'ultimo anno per la sua gamma alta di prodotti, in termini di qualità, digitalizzazione, connettività e sicurezza: Q8, A7, A6, A8. Audi e-tron contiene l'attuale stato dell'arte in materia. Noi dobbiamo appassionare la gente sull'elettrico: e-tron è innanzitutto un'Audi, poi è anche elettrica".

  • shares
  • Mail