Guida autonoma, Censis: per 65% italiani non è un rischio

Dall'ultima rilevazione di Censis e Michelin emergono i dati sulla mobilità degli italiani e le loro idee sulla guida autonoma.


Guida autonoma Continental la faceva già 50 anni fa


Gli italiani continuano a preferire l'auto agli altri mezzi di trasporto e si preoccupano della sicurezza al volante, dando la priorità alla manutenzione dei freni e delle gomme, ma non hanno paura della guida autonoma.

E' quanto emerge dall'ultimo rapporto congiunto Censis-Michelin, che fotografa le abitudini dei nostri connazionali in quanto a mobilità quotidiana.

Per la prima volta il sondaggio chiede agli intervistati la propria opinione anche sulle tecnologie di guida autonoma e i numeri che emergono sono tutti da approfondire.

Alla voce "Atteggiamento degli italiani nei confronti dell’auto a guida autonoma, per sesso", infatti, la tabella del Censis riporta un vistoso 47,8% di italiani che rispondono di avere una "reazione negativa" alla guida autonoma.

Da qui molti titoli di agenzie e di giornali che parlano di un 48% di italiani che hanno paura della guida autonoma.

Ma a legger bene i dati non è così.
censis guida autonoma
Quel 47,8%, infatti, va diviso in due segmenti: il 35,7% degli intervistati ritiene che "la presenza di persone alla guida è una garanzia", mentre il restante 12,2% non vuole le auto che si guidano da sole "perché scompare il piacere della guida".

Di fatto, quindi, solo il 35% degli italiani ha paura di un'auto che guida da sola.

Allo stesso tempo il restante 52,2% di italiani che non hanno una "reazione negativa" alla guida autonoma si dividono in: 30,4% con "reazione positiva" e 21,8% che si dichiarano "indifferenti".

Gli indifferenti "non credono che succederà tanto presto" e quindi non si pongono neanche il problema se la guida autonoma sia sicura o meno.

Il 30,4% di quelli che vogliono la guida autonoma sono composti da un 10,5% che ritengono che sia più sicura del guidatore umano e da un restante 19,8% di persone che credono che la guida autonoma sia "altamente tecnologica, sicuramente migliore di quella a guida umana".

Ricapitolando, dati alla mano, dal rapporto Censis-Michelin emerge che solo il 35% degli italiani le tecnologie di guida autonoma senza conducente sono rischiose, mentre per il restante 65% non c'è alcun rischio.

Molti di loro sono semplicemente indifferenti, altri temono di perdere il piacere di guidare. Quasi un terzo del campione, infine, è convinto che i computer guidino meglio degli umani.

  • shares
  • Mail