Auto elettriche: su Google Maps la guida alle stazioni di ricarica

Google Maps rende più facile l'uso delle auto elettriche con le sue informazioni sulle colonnine di ricarica.

Buone notizie per chi usa le auto elettriche: Google sta aggiungendo una nuova funzionalità a Google Maps per agevolare la localizzazione rapida dei punti di ricarica delle batterie dei veicoli dotati di questa tecnologia per la mobilità sostenibile.

La rete globale di stazioni di rifornimento energetico di Tesla e Chargerpoint sarà inserita a partire da oggi nell'applicazione Google Maps fruibile dai dispositivi mobile iOS e Android e presto anche sulla versione desktop.

I punti di ricarica nelle vicinanze saranno visualizzati sul display e indicati all'utente quando questo digiterà "stazioni di ricarica" o "EV Charging Station" sull'apposita stringa.

Sulle guide, oltre alla localizzazione in mappa delle stazioni più vicine, ci saranno informazioni sul numero di colonnine disponibili, sul tipo di connettore utilizzato, sulla velocità di ricarica, sui prezzi ed altre curiosità utili ai fini della scelta, come le valutazioni degli utenti.

Resta il fatto che, pur essendo più diffuse che nel recente passato, le stazioni di ricarica per auto elettriche sono meno capillari rispetto a quelle dei carburanti fossili e presentano alcuni problemi logistici ancora irrisolti e tempistiche di rifornimento un po' pesanti da digerire, con livelli di affidabilità lontani dall'optimum.

Google Maps, nell'ambito della nuova iniziativa, supporterà anche le reti di ricarica specifiche di determinati paesi, come: EVgo, Blink e SemaConnect negli Stati Uniti; Chargemaster e Pod Point nel Regno Unito; Chargefox in Australia e Nuova Zelanda.

Una cosa che manca tra le informazioni fornite in questo stadio dall'applicazione è la possibilità di controllare se i singoli punti di ricarica dei veicoli elettrici siano occupati. Ciò significa che i conducenti non sapranno in anticipo se i caricatori saranno immediatamente disponibili all'arrivo a destinazione. Diverse colonnine presenti sul territorio, inoltre, mancano ancora sulle mappe, ma col tempo questi problemi iniziali saranno superati.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail