Nuova Toyota Prius: emissione ridotte e piattaforma e-4WD?

Toyota NS4 Plug-In Hybrid Concept - Salone di Detroit 2012

Il design e l’impronta stilistica della nuova Toyota Prius renderanno evidenti i contenuti di una rivoluzione decisamente più radicale ed incisiva, di cui il magazine Auto Express ci fornisce i primi dettagli. La berlina giapponese dovrà infatti sottostare alle leggi del downsizing, che verrà applicato in particolare all’inverter ed al motore elettrico. Il 1.8 termico a ciclo Atkinson sarà anch’esso sottoposto a migliorie ed aggiornamenti per aumentarne l’efficacia. Queste modifiche aiuteranno i tecnici del marchio giapponese a diminuire i già contenuti consumi, fino a raggiungere quel valore di 3.1 l/100 km che viene indicato in fase di progettazione come obiettivo da raggiungere; le emissioni di CO2 saranno invece limitate a 70 g/km.

La nuova Toyota Prius dovrebbe poi utilizzare batterie al nickel-metallo, ovvero di una tecnologia all’apparenza superata che gli ingegneri Toyota continuano tuttavia a preferire agli ioni di litio: il modo in cui erogano l’energia viene infatti ritenuto più soddisfacente e adatto ad un berlina d'impronta classica. Al sistema di trasmissione sarà infine riservata la novità più interessante. Un secondo motore elettrico andrà a comporre la piattaforma e-4WD, che resterà attiva fino alla velocità di 59 km/h con l’obiettivo di garantire una maggiore motricità.

  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: