Furgoni elettrici: arriva l’e-Crafter di Volkswagen

Le auto elettriche non sono solo per il trasporto privato: Volkswagen presenta l’e-Crafter, versione a batteria del suo furgone di punta.


La rivoluzione delle auto elettriche si fa strada anche nel settore, strategico, dei veicoli commerciali: Volkswagen presenta ufficialmente l’e-Crafter, il furgone elettrico sviluppato parallelamente (e non derivato con un retrofit) alla seconda generazione del Crafter con motori Diesel Euro 6 TDI.

E’ un prodotto molto particolare, sviluppato e tarato su un ben preciso target di clienti business e sull’utilizzo che ne dovranno fare: consegne nel cosiddetto “ultimo miglio“, in particolare in grandi metropoli europee dove sono attive Zone a Traffico Limitato e Green Zones riservate alle auto e ai veicoli commerciali elettrici, dove non possono entrare neanche i veicoli commerciali a metano o GPL.

Per sviluppare l’e-Crafter, infatti, VW ha analizzato i dati di utilizzo di 1.500 Clienti e 210.000 profili di guida. Successivamente ha fornito 38 veicoli di preserie a 25 aziende in Germania, Paesi Bassi, Gran Bretagna e Svezia. Il risultato è un furgone elettrico con un motore da 100 KW (pari a 136 CV), coppia massima di 290 Nm, velocità massima di 90 km orari e capacità di scalare pendenze fino al 20%.

La batteria agli ioni di litio permette ai furgoni elettrici e-Crafter di percorrere fino a 173 km con una carica (dati riferiti alla versione con 9,75 quintali di portata massima, ne esiste anche una versione da 17 quintali di portata). Questo dato, che può sembrar poco se paragonato all’autonomia delle auto elettriche per il trasporto privato, è invece compatibile con l’utilizzo medio del furgone da parte del cliente tipo dell’e-Crafter.

Per il resto, elettrificazione a parte, l’e-Crafter condivide con le versioni Diesel le caratteristiche di base: altezza di 2.590 mm (altezza di carico fino a 1.861 mm), larghezza di 1.380 mm e spazio di carico pari a 10,7 metri cubi. Il peso massimo trasportabile è pari a 0,975 o 1,72 tonnellate a seconda della configurazione.

Il sistema di ricarica del furgone elettrico e-Crafter è compatibile con lo standard CCS. Con le colonnine di ricarica da 40 kW a corrente continua la batteria si ricarica all’80% in 45 minuti, mentre con una colonnina a corrente alternata da 7,2 kW ci vogliono 5 ore e 20 minuti per ricaricare la batteria al 100%.

Agli artigiani sempre in movimento nelle sempre più caotiche città europee farà piacere l’ampia dotazione dell’e-Crafter in fatto di assistenza alla guida e al parcheggio: ParkPilot con sistema di protezione delle fiancate (16 sensori a ultrasuoni), telecamera multifunzione anteriore e telecamera per la retromarcia, sistema di frenata anti collisione multipla, sistema di compensazione delle raffiche di vento laterali.

Il Volkswagen e-Crafter è assemblato nello stabilimento VW di Hannover, con telai prodotti nello stabilimento di Września (Polonia). Non è noto al momento il prezzo finale per le due versioni di questo veicolo commerciale elettrico.

I Video di Autoblog

Ultime notizie su Auto Elettriche

Tutto su Auto Elettriche →