Guida autonoma: Toyota e Uber estendono la loro partnership

Il costruttore giapponese ed il colosso del ride-sharing hanno esteso la loro partnership sulla guida autonoma.

In barba ad alcune indiscrezioni su un possibile disimpegno di Uber sulla guida autonoma arriva l'annuncio dell'estensione della partnership con Toyota, focalizzata sull'obiettivo di creare su larga scala un sistema di trasporto condiviso ed altamente automatizzato.

L'accordo prevede la fornitura da parte di Toyota di una flotta di veicoli appositamente progettati per accogliere il sistema di condivisione di viaggio di Uber, che beneficerà anche di un investimento pari a 500 milioni di dollari da parte del costruttore giapponese. Nel dettaglio, l’accordo prevede l’integrazione della tecnologia di guida autonoma nei Minivan Toyota Sienna, che entreranno in servizio nella flotta gestita da Uber.

La società di ride-sharing californiana, dopo il boom degli anni scorsi, ha vissuto un anno travagliato dal punto di vista economico ed aziendale, con l'addio di molte figure di spicco del management e con il taglio di investimenti. Inoltre c'è stato l'incidente fatale in Arizona che certamente non ha contribuito ad alimentare la fiducia nella tecnologia delle auto driver-less.

Ma grazie alla partnership con Toyota ora Uber è tornata a guardare ad un futuro dell'auto autonomo e condiviso, con la produzione in larga scala di veicoli autonomi che potranno essere gestiti anche da operatori esterni reciprocamente concordati.

"La combinazione di sforzi con Uber potrebbe ulteriormente promuovere la mobilità futura", ha dichiarato Shigeki Tomoyama, vicepresidente esecutivo di TMC e presidente di Toyota Connected Company. "Questo accordo e investimento segna un'importante pietra miliare nella nostra trasformazione in una società di mobilità in quanto contribuiamo a fornire un percorso per l'espansione sicura e sicura dei servizi di mobilità come la condivisione del viaggio che include veicoli e tecnologie Toyota".

Sulla stessa lunghezza d'onda il CEO di Uber Dara Khosrowshahi:"L'accordo è il primo del suo genere per Uber e sottolinea il nostro impegno di portare tecnologie di livello mondiale nella rete Uber. Il nostro obiettivo è quello di avere le auto più sicure al mondo nella flotta di Uber, e questo accordo è un altro passo importante per realizzarlo. La tecnologia avanzata di Uber e l'impegno di Toyota verso la sicurezza e la sua rinomata capacità produttiva fanno di questa partnership una scelta naturale. Non vedo l'ora di vedere ciò che i nostri team realizzeranno insieme." 

  • shares
  • Mail