Formula 1: Gasly alla Red Bull nel 2019

Il pilota francese della Toro Rosso prenderà il posto di Daniel Ricciardo, formando con Max Verstappen un'accoppiata giovanissima

Formula 1

Negli ultimi giorni di vacanza estiva la Formula 1 continua a muovere le sue pedine. Il mercato piloti registra la promozione di Pierre Gasly per il 2019 dal volante della Toro Rosso a quello di "serie A" della Red Bull. Il giovane francese occuperà dunque il prossimo anno il posto lasciato libero da Daniel Ricciardo, approdato alla Renault. Quindi la scuderia austriaca metterà in pista un'accoppiata decisamente "verde", in senso di età. Tra l'altro il "veterano" Max Verstappen, 21 anni, è ancora più giovane dello stesso Gasly che ne ha 22.

Gasly sta disputando la sua prima stagione completa in Formula 1. Ha esordito nel GP della Malesia 2017. Si è messo presto in luce perché, pur non guidando una vettura all'altezza delle migliori, ha ottenuto un ottimo quarto posto in Bahrain; si è classificato poi altre due volte nelle prime dieci posizioni.

Come la maggior parte dei piloti di F1, Gasly ha cominciato a correre nei kart. Nel 2011 è passato alla F4 francese. Nel 2013 ha vinto il campionato di Formula Renault 2.0. A questo punto è entrato nella pattuglia del programma junior Red Bull. Nel 2014 ha corso nella categoria Renault 3.5, per arrivare nel 2015 alla GP2, categoria di cui ha vinto il campionato nel 2016. Nel 2017 ha corso nella Super Formula giapponese, prima di approdare in F1 alla Toro Rosso.

Dopo aver firmato il contratto con la Red Bull, Gasly ha commentato: "E' un sogno diventato realtà. Sono entusiasta di essere entrato in questo top team. Era il mio obiettivo da quando sono entrato nel programma Red Bull Junior Driver nel 2013. Questa incredibile opportunità è un altro passo in avanti nella mia ambizione di vincere dei gran premi e competere per il titolo mondiale. Voglio ringraziare Franz Tost e tutta la squadra Toro Rosso e la fabbrica di Faenza, per avermi dato l'opportunità d'oro di correre in Formula 1 e l'incredibile supporto. Il mio impegno nei prossimi mesi è dare loro una stagione per cui festeggiare".

  • shares
  • Mail