Firenze: monitorati due ponti di Morandi

Per i tecnici del Comune osservati speciali il Ponte Vespucci e Ponte San Niccolò

ponte morandi firenze

Il crollo del viadotto di Genova sulla A10 ha fatto innalzare il livello di attenzione su tutti gli altri ponti progettati dall’ingegnere Riccardo Morandi (1902-1989). Tra ieri e oggi si è parlato molto del ponte di Catanzaro, ma anche del viadotto di Agrigento, mentre sono rimasti sostanzialmente in disparte altre due opere progettate da Morandi, ossia il Ponte Vespucci e Ponte San Niccolò, uno a valle di Ponte Vecchio, l'altro a monte, nella città di Firenze. In entrambi i casi, l’attenzione del comune è alta e i tecnici fanno sapere che si tratti di ponti “sorvegliati speciali”.

Secondo quanto riferisce l’Ansa, il Ponte Vespucci è sotto stretta osservazione poiché i tecnici del Comune, in collaborazione con l’Università di Firenze, hanno rilevato un'erosione dell'alveo del fiume Arno all'altezza della "pila in sinistra idraulica sotto piazza Cestello con scalzamento dei pali di fondazione". In seguito a delle prove di carico effettuate nel 2016, è stato vietato il transito a mezzi sopra le 20 tonnellate, mentre dal prossimo mese di settembre prenderanno il via degli interventi strutturali per il consolidamento delle fondazioni. Interventi di manutenzione, in questo caso ordinaria, sono previsti anche per Ponte San Niccolò: gli interventi riguarderanno esclusivamente i giunti.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail