Ferrari: nuovo sistema di verniciatura a bassa temperatura

Il Cavallino Rampante introduce la tecnologia Low Cure Clear Coats che rivoluziona il sistema di verniciatura, permettendo di essiccare l'auto a 100 gradi.

ferrari_low_cure_clear_coats.jpg


La Ferrari, come prima casa automobilistica al mondo, introduce il nuovo ed innovativo sistema di verniciatura a bassa temperatura, al fine di ricercare la massima eccellenza e migliorare la sostenibilità. Realizzata in collaborazione con lo specialista PPG, questa nuova tecnologia del Cavallino Rampante è denominata Low Cure Clear Coats e segue l'impianto di verniciatura a base acqua, introdotto nel 2004 per ridurre notevolmente l'impatto ambientale.

La nuova tecnologia di verniciatura della Ferrari prevede la vernice bicomponente con il trasparente cotto a bassa temperatura, mentre la vettura è essiccata a 100 gradi anziché a 150 gradi, per garantire la riduzione dei costi energetici. La resina Low Cure, invece, è il nuovo indurente che garantisce maggiore resistenza chimica e meccanica. Inoltre, con la tecnologia Low Cure Clear Coats è maggiore la durata della lucidatura e la capacità di reticolazione che aumenta la idrofobicità chimica e diminuisce la permeabilità all'acqua.

Inoltre, il sistema Low Cure Clear Coats a bassa temperatura della Ferrari consentirà la verniciatura congiunta tra corpo vettura e le componenti in fibra di carbonio o altri compositi, garantendo l'uniformità dei colori. Infine, permetterà anche la verniciatura di 61 tinte con vernice a base metallica e il trasparente colorato con la finitura lucida o opaca.

  • shares
  • Mail