GP di Ungheria: le pagelle dell'Hungaroring

Top e flop del dodicesimo appuntamento del Mondiale di Formula 1 2018

hamilton.jpg

In Ungheria vince ancora Lewis Hamilton, quinto trionfo stagionale per il pilota inglese della Mercedes. Secondo Sebastian Vettel, che ha perso troppo tempo dietro a Valtteri Bottas. Ancora sul podio, per la quinta volta consecutiva, Kimi Raikkonen su Ferrari. "The hammer" guadagna 7 punti preziosi in classifica generale e vola a +24 dal rivale tedesco. Per quanto riguarda il Mondiale costruttori, Mercedes e Ferrari ora sono separate solamente da 10 lunghezze. La corsa, al contrario delle qualifiche, si è rivelata abbastanza noiosa: l'Hungaroring si conferma un circuito dove è molto complicato effettuare sorpassi.

Lewis Hamilton: Voto 10


hamilton_vettel_ungheria_getty.jpg

Perfetto, come sempre: pole e vittoria. Un Gran Premio decisamente meno complicato rispetto a quelli di Silverstone e Hockenheim, dove l'inglese è stato protagonista di due rimonte sensazionali. In Ungheria, "The hammer" ha semplicemente gestito la gara, senza doversi mai preoccupare troppo degli inseguitori.

Sebastian Vettel: Voto 8


gettyimages-1006661406_master.jpg

Secondo posto per il tedesco della Ferrari, che partiva dalla quarta casella. Nel corso del primo giro supera il compagno di squadra poi, verso la fine della corsa e grazie a una gomma più prestazionale, sorpassa anche Bottas. Proprio in questa fase i due piloti si "toccano", ma la vettura di Vettel non subisce gravi conseguenze.

Kimi Raikkonen: Voto 7,5


photo4_s-r-l-_957944.jpg

Il finlandese si piazza in terza posizione, anche grazie al contatto tra Vettel e Bottas. Bravissimo in qualifica con la pioggia, ma non particolarmente brillante alla partenza (perde una posizione). "Iceman" si trova in un buon momento di forma: cinque podi negli ultimi cinque Gran Premi. Se continuasse così potrebbe guadagnarsi il rinnovo di contratto per il prossimo anno.

Valtterri Bottas: Voto 5


photo4_s-r-l-_957917.jpg

Brutto weekend per il finlandese, che termina la sua gara in quinta posizione. In gara Bottas si dimostra decisamente più lento del compagno di squadra e, negli ultimi giri, prima si scontra con Vettel e poi centra Ricciardo. I giudici gli infliggono una penalità di 10 secondi che non modifica il suo piazzamento.

Daniel Ricciardo: Voto 7,5


28.07.2018 - Qualifying, Daniel Ricciardo (AUS) Red Bull Racing RB14

Parte dal fondo della griglia a causa di scelte discutibili del proprio muretto box, ma riesce a terminare la sua gara ai piedi del podio. Ottimo il ritmo gara tenuto dall'australiano, che ha recuperato un gap mostruoso. Torna tra le prime posizioni dopo un periodo veramente poco fortunato.

Pierre Gasly: Voto 8


image16x9-img_-1536-high_.jpg

Termina a sorpresa in sesta posizione: purtroppo alterna grandi risultati a prestazioni incolore. Basterebbe solamente un po' più di costanza per fare il salto di qualità, ma è solo il primo anno in Formula 1 e avrà tutto il tempo per migliorare ulteriormente.

Kevin Magnussen: Voto 7


1521204087103.jpg

Quest'anno è sempre nelle prime posizioni e costantemente più veloce del compagno di squadra. Chi se lo sarebbe aspettato a inizio campionato?

Esteban Ocon e Sergio Perez: Voto 4


force_india.jpg

Gara anonima la loro: chiudono rispettivamente in tredicesima e quattordicesima posizione, ma senza i ritiri avrebbero fatto peggio. A Spa-Francorshamps e a Monza, piste più adatte alle caratteristiche della Force India, dovranno assolutamente rifarsi.

  • shares
  • Mail