Renault Scénic: primo contatto con la 1.3 TCe da 140 e 160 CV

Nella bellissima Toscana alla scoperta del nuovo motore 1.3 TCe, che fa il suo debutto in casa Renault su Scénic e Grand Scénic.

A due anni di distanza da quando è stata presentata al Salone di Parigi 2016, la Renault Scénic torna a far parlare di sé: merito del nuovo motore 1.3 TCe della MPV francese.

Il quattro cilindri turbobenzina, disponibile in "tagli" di potenza da 115 , 140 e 160 CV, è frutto di 4 anni di studio, ben 40 mila ore e 300 mila km di test da parte dell'Alleanza Renault-Nissan e Daimler: sarà prodotto in Spagna, Germania, Regno Unito e Cina e verrà commercializzato in numerose regioni del globo, con l'obiettivo dichiarato di vendere un milione di unità ogni anno. Un traguardo abbordabile considerando tutti i problemi che da tempo stanno investendo il diesel.

Cosa rende speciale questo 1.3 TCe? La generosa coppia motrice a tutti i regime, i bassi consumi e le limitate emissioni di CO2: sulla Scénic calano del 5,5% (7g/km) rispetto al precedente 1.2 TCe, mentre sulla Grand Scénic (versione a 7 posti) scendono addirittura del 8% (11g/km). Risultati possibili anche grazie all'introduzione della "Bore Spray Coating", una tecnologia che riduce gli attriti per via speciale rivestimento dei cilindri - adoperato anche sulla sportivissima Nissan GT-R - e al "Dual Variable Timing Camshaft", che controlla le valvole di aspirazione e scarico.

Inoltre, è stata completamente rivista l'iniezione, con un aumento della pressione di esercizio da 200 a 250 bar. Tra le colline della Toscana abbiamo provato la Scénic col 1.3 TCe in versione 140 e 160 CV, abbinato sia alla trasmissione manuale a 6 rapporti sia al doppia frizione EDC a 7 velocità.

Renault Scénic: com'è fatta


La quarta generazione della monovolume francese si distingue per i cerchi da 20" e la carrozzeria bicolore: il design è certamente il pezzo forte dell'auto, tanto che in Renault viene considerata una crossover più che una MPV. Il cofano anteriore spiovente rende difficile percepire gli ingombri esatti della carrozzeria, nonostante la visibilità sia buona in tutte le direzioni: ci mettono una "pezza" i sensori di parcheggio che aiutano durante le manovre.

renault-scenic-interni.jpg

Soprende la luminosità dell'abitacolo grazie al parabrezza molto generoso e al tetto panoramico. Numerose, e sempre apprezzate in una macchina di questo tipo, le tasche e i vani portaoggetti. In totale ci sono 63 litri di spazio dove collocare di tutto e di più. Ottima la capienza del bagagliaio, che si attesta attorno ai 575 litri e, scorrendo il divanetto posteriore in avanti, può arrivare a 720 litri. Abbattendo gli schienali, poi, supera i 1.000 litri di volume. Infine, è importante sottolineare che la Scénic ha ottenuto le 5 stelle EuroNcap, ovvero il massimo nei crash-test europei.

Renault Scenic: come va


Il nostro test drive è iniziato a bordo della Scénic equipaggiata col 1.3 TCe da 140 CV e 240 Nm, abbinato al cambio manuale. La posizione di guida è comoda e rialzata. Una volta in movimento si avverte subito la spinta del motore, con una robusta coppia già a 1.500 giri/min. Il piccolo 1.3 TCe permette di districarsi agevolmente nel traffico, affrontare ripide salite senza esitazioni ed effettuare agevolemente i sorpassi. Il tutto avviene silenziosamente: infatti, il quattro cilindri si fa sentire solo quando gli si "tira il collo".

Con la versione da 160 CV e 260 Nm, la sensazione di fluidità di marcia è ancor più marcata, con la coppia che si fa sentire dai 1.750 giri/min. Non eccelso il cambio manuale, con una corsa della leva abbastanza lunga e qualche impuntatura di troppo. Decisamente meglio, invece, il doppio frizione EDC a 7 rapporti, ormai praticamente indispensabile se si vive in una grande città.

Discreta la tenuta di strada coi cerchi extra large a dare una mano. Ma, durante le curve più strette, la macchina si corica sensibilmente e tradisce l'impostazione turistica dell'assetto. Mentre il volante, anche in modalità "sport", rimane piuttosto leggero e poco comunicativo. Ridotti i consumi di carburante: in un tratto misto di 200 km, il computer di bordo segnava circa 13/14 km al litro.

Un risultato di tutto rispetto, considerato che il condizionatore è rimasto acceso durante l'intero tragitto e la mole dell'auto di 1.430 Kg in ordine di marcia. Insomma, questo motore - che presto arriverà anche su Mégane, Talisman e Kadjar - convince e può essere una buona alternativa ai diesel, sempre più "abbandonati a se stessi".
Per acquistare la Scenic 1.3 TCe da 140 CV in allestimento Sport Edition2 ci vogliono 26.450 euro, mentre per la Scenic 1.3 TCe da 160 CV EDC nell'allestimento Intens, bisogna sborsare 30.650 euro.

Primo contatto
7

Renault Scénic: scheda tecnica


Scheda Tecnica Scenic 1_3 Tce 140_160 by Blogo Motori on Scribd

  • shares
  • Mail