Land Rover prepara un modello più piccolo

Land Rover Freelander


In ambito automobilistico vi sono attualmente tre strade percorribili con l’obiettivo di ridurre le emissioni inquinanti:
A) investire in motorizzazioni alternative (l’ibrido su tutte)
B) progettare tecnologie che favoriscano un minor consumo di carburante (vedi l’Efficient Dynamics di Bmw)
C) studiare modelli più piccoli e leggeri

Nonostante la terza strada sia, per ora, la meno battuta, Land Rover avrebbe deciso di optare proprio per il downsizing.
In una recente intervista al Financial Times, il CEO del gruppo inglese, Geoff Polites, ha affermato che “attualmente il modello d’accesso alla nostra gamma, il Freelander, emette una quantità di Co2 pari a 194 g/km: troppi, considerando che entro il 2012 l’Unione Europa prevede un limite pari a 120 g/km.

Per questo motivo i nostri ingegneri stanno vagliando la possibilità di introdurre un modello più compatto, magari abbinandolo ad una motorizzazione super-efficiente, che fungerebbe anche da apripista per il “corso verde” che dovrà obbligatoriamente essere intrapreso da qui a 5 anni. D’altro canto, sono anche allo studio motori più efficienti e tecnologici, nonché una decisa riduzione del peso su tutti i modelli”.

Lo stesso Polites ha tracciato inoltre un bilancio delle vendite del gruppo, ritenendosi molto soddisfatto delle 194.000 vetture vendute, soprattutto considerando un permanere del segno + anche nel corso dei prossimi mesi.
Via | Motorauthority

  • shares
  • Mail
22 commenti Aggiorna
Ordina: