Aston Martin Vision Concept: l'auto volante di lusso

La Vision Concept esprime l'idea di auto volante di Aston Martin: la mobilità verticale non è un sogno ma può diventare realtà, di lusso.



Il brand inglese di auto di lusso e iconiche Aston Martin guarda in alto, molto in alto, con Volante Vision Concept. Rassomigliante a un grosso drone spinto da potenti eliche, questo concept tecnicamente è un VTOL: Vertical Take-Off and Landing, un veicolo a decollo e atterraggio verticale. I profani, però, lo possono chiamare auto volante.

Ideata in collaborazione con Rolls-Royce, Cranfield University e Cranfield Aerospace Solutions questo concept vorrebbe portare il lusso anche nei cieli combinandolo con la guida autonoma e una motorizzazione ibrida-elettrica. Dietro c'è il sogno di ogni businessman che si rispetti: guardare il traffico cittadino dall'alto, mentre si sta comodamente seduti su una poltrona di pelle.

Di sicuro è una grande prova di design da parte del team di sviluppo di Aston Martin, che ha attinto a piene mani dai modelli del brand già esistenti, come la DB11, la Vantage, la DBS Superleggera e l'hypercar Valkyrie. La parte tecnica-aeronautica di questo concept è stata sviluppata dai partner specializzati già citati.

"Con una popolazione in continua crescita nelle aree urbane - afferma il CEO di Aston Martin Andy Palmer - il traffico nelle città grandi e piccole diventerà sempre maggiore. Dobbiamo guardare a soluzioni alternative per ridurre la congestione, tagliare l'inquinamento e migliorare la mobilità. I viaggi aerei saranno una parte cruciale nel futuro dei trasporti, la Volante Vision Concept è la soluzione di mobilità di lusso definitiva".




Introducing the Volante Vision Concept. Beautiful has a new dimension. #AstonMartinVisionConcept


Un post condiviso da Aston Martin (@astonmartinlagonda) in data:


Il professor Iain Gray, direttore del dipartimento Aerospazio della Cranfield University aggiunge: "Siamo contentissimi di essere parte di questo eccitante progetto che guarda al futuro e mostra l'innovazione britannica e il modo in cui la Cranfield University lavora e supporta il business".

Il CEO di Cranfield Aerospace Solutions Paul Hutton aggiunge alcuni particolari: "L'introduzione della guida autonoma e della propulsione elettrica in questo nuovo design di veicolo volante è sia inevitabile che sfidante". Gli fa eco il direttore di Rolls-Royce Electrical, Rob Watson: "Rolls-Royce ha già sviluppato sistemi ibridi-elettrici per altre applicazioni tra cui navi e treni, siamo eccitati dalle potenzialità di questa tecnologia nel settore aerospaziale".

  • shares
  • Mail