Alpine A110: la versione GT4 con la livrea realizzata da Garage Italia

L'atelier di Lapo Elkann ha disegnato la livrea per la A110 GT4, versione 'corsaiola' da 340 CV di potenza e 1.080 kg di peso.

alpine_a110_gt4_garage_italia_01.jpg


Grazie al team transalpino CMR, la sportiva coupé Alpine A110 parteciperà al campionato francese FSSA GT4 France, con i piloti francesi Pierre Alexandre Jean e Stéphane Tribaudini. Il ritorno alle competizioni per il brand Alpine segna anche l'inizio della collaborazione con Garage Italia, l'atelier di Lapo Elkann che ha creato la livrea per la A110 GT4 da 340 CV di potenza e 1.080 kg di peso.

La Alpine A110 GT4 del team CMR è stata soprannominata "La Marianne" dallo stesso Elkann perché, attraverso la livrea tricolore chiaramente ispirata alla bandiera francese che percorre l’intera carrozzeria, può essere paragonata alla giovane donna del quadro "La Liberté guidant le peuple" di Delacroix che rappresenta la personificazione della Repubblica Francese.


Gregory Driot, cofondatore del team CMR insieme a Charles-Antoine Bourachot, ha dichiarato che "Alpine è parte del nostro patrimonio. È un marchio emblematico che negli anni ha fatto sognare tutte le generazioni. Il costruttore è riuscito a mantenere il DNA originale e a creare una vettura straordinaria che rispetta i nuovi canoni della modernità. Per il team CMR, l'anno 2018 continua sotto il segno Alpine con l'impegno di vetture GT4 nei campionati FFSA GT - GT4 FRANCE e nella European Series, oltre a partecipare nella European Alpine Cup con tre vetture".

Lapo Elkann, invece, ha commentato la nuova partnership con questa dichiarazione: "Conosco Gregory da oltre 25 anni. Insieme condividiamo da sempre una grandissima passione per la nostra amata Francia e per il mondo delle corse. Sono orgoglioso del lavoro svolto dal mio Centro Stile ed è un onore, per me e per tutto il team di Garage Italia, aver realizzato una livrea unica, speciale, per celebrare il ritorno alle competizioni di un'icona come l'Alpine, in un giorno indimenticabile e importante come questo. Il nostro lavoro vuole essere un omaggio alla Francia stessa e alla rinascita di una leggenda del motorsport, ed è proprio per questo motivo che ho fatto inserire i colori della bandiera francese anche nel nostro logo, posizionato sul tetto della vettura".

  • shares
  • Mail