McLaren: presentato il nuovo piano industriale

Il costruttore inglese investirà 1,2 miliardi di sterline per realizzare l'ambizioso progetto, che porterà alla creazione di 18 inediti modelli.

mclaren-2025-product-plan.jpg

McLaren ha approfittato del Goodwood Festival of Speed per annunciare il nuovo piano industriale, che prende il nome di Track25. Il progetto da 1,2 miliardi di sterline è un'evoluzione del Track22, presentato per la prima volta al Salone di Ginevra 2016. La volontà è quella di rimanere ai vertici nel mercato delle auto sportive, attraverso una serie di investimenti mirati. Entro il 2025 il costruttore inglese produrrà 18 nuovi modelli o derivati (compreso l'erede della McLaren P1), che aumenteranno la produzione del 75% rispetto ai livelli attuali.

Ogni anno, quindi, saranno assemblati - rigorosamente a mano - circa 6.000 esemplari nel McLaren Production Center di Wooking. Per la metà del prossimo decennio, tutta la gamma sarà ibrida. Inoltre, il brand lavorerà sulla creazione di una batteria particolarmente leggera e con tempi di ricarica minimi, in grado di far girare in pista per 30 minuti consecutivi un ipotetico futuro modello elettrico. La società investirà circa 50 milioni di sterline nel McLaren Composites Technology Center, per lo sviluppo della tecnologia di alleggerimento dei materiali.

Le auto del prossimo futuro saranno anche più sicure, grazie al potenziamento della protezione informatica, della geolocalizzazione dei veicoli e all'introduzione di aggiornamenti software "OTA" (Over-The-Air): un sistema che consente ai clienti del marchio di beneficiare delle nuove funzionalità, senza dover necessariamente portare l'auto al concessionario. Infine, McLaren sta valutando l'espasione dei propri punti vendita - che dovrebbero passare da 86 a 100 nei prossimi 7 anni - in mercati come la Russia, l'India e l'Europa centro-orientale.

Dal comunicato ufficale si legge: "In qualità di marchio globale, siamo pronti ad introdurre ulteriori rivenditori in nuovi ed entusiasmanti mercati, poiché la domanda per i nostri prodotti continua a crescere. Mentre il nostro piano stabilisce la direzione per i prossimi sette anni, dobbiamo riconoscere il grande sforzo, l'ingegno e lo spirito competitivo di tutte il nostro personale, su cui si fonda il nostro successo, sia ora che in futuro".

  • shares
  • Mail