Nuova Hyundai Santa Fe: confermate le versioni a propulsione ibrida

Nel corso del 2019, la SUV coreana a sette posti sarà proposta nelle declinazioni Mild Hybrid e Plug-In Hybrid.

Hyundai Santa Fe
La gamma della nuova Hyundai Santa Fe non resterà limitata alla declinazione standard con le motorizzazioni a benzina e diesel, ma entro 18 mesi sarà ampliata alle versioni a propulsione ibrida. Nel corso del prossimo anno, infatti, saranno introdotte le declinazioni Mild Hybrid e Plug-In Hybrid.

La quarta generazione della SUV coreana a sette posti non condividerà la meccanica con la berlina Hyundai Ioniq, tanto meno con la crossover Kia Niro, per via delle dimensioni più generose. La versione PHEV della nuova Hyundai Santa Fe avrà molte componenti in comune con la Kia Optima Plug-In Hybrid, a partire dal motore a benzina 2.0 GDi che eroga 205 CV di potenza in abbinamento al propulsore elettrico. Inoltre, potrà contare anche sull'autonomia di circa 50 km nella modalità di guida a 'zero emissioni'.

La versione MHEV, invece, condividerà le specifiche componenti della omologa declinazione della Hyundai Tucson, recentemente sottoposta al restyling di metà carriera. Quindi, la Hyundai Santa Fe Mild Hybrid sarà equipaggiata con il motore a gasolio 2.0 CRDi da 186 CV di potenza, abbinato al piccolo propulsore elettrico 48V da 16 CV di potenza e alimentato dalla batteria da 0,44 kWh.

La nuova generazione della Hyundai Santa Fe, la cui versione europea è stata presentata ufficialmente lo scorso marzo all'ultima edizione del Salone di Ginevra, sarà disponibile sul mercato italiano - inizialmente - solo con la motorizzazione diesel 2.2 CRDi da 200 CV di potenza. In altri mercati, invece, sarà proposta con l'altra unità diesel 2.4 CRDi da 187 CV di potenza, nonché col motore a benzina 2.0 T-GDi da 235 CV di potenza.

  • shares
  • Mail