FCA: richiamo per 4,8 milioni di auto in USA

Una "sequenza improbabile di eventi" potrebbe portare i guidatori a non essere in grado di annullare il Cruise Control.

fca.jpg

Fiat Chrysler Automobiles ha avviato una campagna di richiamo negli Stati Uniti, a causa di un guasto che impedirebbe la disattivazione del Cruise Control mentre il veicolo è in marcia. Le auto interessate da questo problema sarebbero circa 4,8 milioni: si tratta di auto a benzina con trasmissioni automatiche, prodotte dal 2014 al 2018.

Più precisamente, i modelli coinvolti sono Chrysler 200, 300 e Pacifica, Dodge Charger, Challenger, Journey e Durango, Jeep Cherokee, Grand Cherokee e Wrangler, i pick-up Ram 1500, 2500 e 3500, e i truck Ram 3500, 4500 e 5500. Al momento, secondo FCA non ci sarebbero stati incidenti o infortuni legati a questa problematica.

Inoltre, il costruttore italo-americano consiglia di non usare il sistema di controllo automatico della velocità fino a quando il software delle vetture in questione non sarà aggiornato (a breve i clienti saranno contattati per fissare un appuntamento). Un ulteriore richiamo verrà effettuato a breve in Canada, Messico e altri mercati, superando abbondantemente la soglia dei 5 milioni di unità.

Marck Chernoby, chief technical compliance officer Fca, afferma: "Nonostante le straordinarie circostanze che devono sussistere prima che un cliente possa avere un problema, stiamo adottando questa misura perché abbiamo a cuore prima di tutto la sicurezza dei veicoli".

  • shares
  • Mail