Formula 1, GP Monaco 2018: FP2, comanda Ricciardo, Vettel c'è

Red Bull imprendibili anche nella FP2 del GP di Monaco 2018, sesto appuntamento del Mondiale 2018 di Formula 1.

Formula 1 GP Monaco 2018 - Ricciardo - FP2

Con il tempo record di 1.11.841, Ricciardo si conferma il più veloce anche nelle FP2 davanti a Max Verstappen, a conferma della massima competitività ritrovata dall'Aston Martin Red Bull sul tracciato di Montecarlo. Se però le performance del team anglo-austriaco nel giro secco sono sembrate inavvicinabili per tutti, nella simulazione gara è stata la Ferrari di Vettel, terzo, ad impressionare con ottimi tempi ottenuti con la mescola ultrasoft.

Più in difesa le Mercedes, con Hamilton quarto davanti a Raikkonen e Bottas, che indossa un casco dedicato al connazionale ed ex campione del Mondo Mika Hakkinen. A chiudere la top ten ci sono 2 Renault e 2 McLaren, con Hulkenberg al settimo posto, seguito da Vandoorne, Alonso e Sainz.

Nelle retrovie brutto salto indietro per le Haas, con Magnuessen e Grosjean, rispettivamente in sedicesima e diciottesima posizione, che hanno tribolato non poco per tenere tra i cordoli la monoposto del team a stelle e strisce. L'appuntamento è per sabato 26 maggio con le libere 3 e le qualifiche del GP di Monaco 2018, sesto appuntamento del Mondiale di Formula 1 2018.

Formula 1, GP Monaco 2018: i tempi delle libere 2


Formula 1 GP Monaco 2018 - FP2

Formula 1, GP Monaco 2018: FP1, volano le Red Bull


GP Monaco 2018 - Ricciardo - FP1

La Red Bull mette le ali e consente a Daniel Ricciardo e Max Verstappen di segnare tempi da record già nelle prime prove libere del GP di Monaco, nonostante la pista non fosse ancora gommata a dovere, come hanno potuto amaramente constatare i piloti meno esperti. Come da tradizione monegasca la FP1 si è svolta al giovedì, e sempre in omaggio alla tradizione sono stati molti i piloti che hanno rovinato la loro sessione finendo contro le barriere.

A partire da Sirotkin, che, al debutto, ha sperimentato nella maniera più amara come a Montecarlo non ci sia margine di errore. Ma non sono stati da meno Grosjean, Stroll e Verstappen, che rischia la seconda reprimenda (alla terza scatta la penalità di 10 posizioni sulla griglia di partenza) per essere rientrato in retromarcia in pista dopo un lungo alla Sainte Dévote. 

E' stato bravo ad evitarlo Vettel, quarto ma staccato di oltre nove decimi, che dal canto suo ha avuto qualche difficoltà a tenere il ritmo indiavolato delle due Red Bull e di Hamilton, che ci ha messo molto del suo nell'ottenere il terzo tempo (+0.354 da Ricciardo) con la sua Mercedes. Decisamente più attardata è infatti la Freccia d'Argento di Bottas, settimo nonostante abbia, in questo inizio di stagione, mostrato un buon stato di forma. In ombra anche il poleman della scorsa edizione, Kimi Raikkonen, col quinto tempo.

I valori espressi in pista nella FP1 possono cambiare radicalmente con le temperature più alte del pomeriggio, quando inizierà la FP2, tradizionalmente utilizzata dai Team per trovare il miglior passo gara. L'appuntamento è alle 15 per la seconda sessione di libere del GP di Monaco, sesto appuntamento del Mondiale di Formula 1 2018.

Formula 1, GP Monaco 2018: i tempi delle libere 1


1.  D.RICCIARDO: 1:12.126
2. M.VERSTAPPEN: 1:12.280
3. L.HAMILTON: 1:12.480
4. S.VETTEL: 1:13.041
5. K.RAIKKONEN 1:13.066
6. C.SAINZ: 1:13.456
7. V.BOTTAS: 1:13.502
8. S.PEREZ: 1:13.717
9. R.GROSJEAN: 1:13.943
10. S.SIROTKIN: 1:13.962
11. S.OCON: 1:14.000
12. B.HARTLEY: 1:14.034
13. N.HULKENBERG: 1:14.134
14. P.GASLY: 1:14.240
15. S.VANDOORNE: 1:14.291
16. C.LECLERC: 1:14.521
17. F.ALONSO: 1:14.637
18. L. STROLL: 1:14.782
19. M.ERICSSON: 1:15.206
20. K.MAGNUSSEN: 1:18.801

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail