Guida autonoma: la Cina apre ai test di Bmw

La Casa tedesca sarà la prima, tra i concorrenti stranieri, a far circolare i suoi veicoli a guida autonoma sulle strade cinesi.

shanghai-1484515_960_720.jpg

Bmw sarà la prima casa automobilistica straniera a poter effettuare i test di guida autonoma sulle strade cinesi: è infatti riuscita a raggiungere l'accordo con le autorità e ad aggiudicarsi lo Shanghai Intelligent Connected Autonomous Driving Test License.

Il permesso non è facile da ottenere dai costruttori che ne fanno richiesta e anzi, proprio qualche mese fa, la Cina era a un passo dal chiudere definitivamente qualsiasi trattativa: la preoccupazione risiedeva nel fatto che le informazioni ottenute tramite GPS potessero essere tentativi di spionaggio ai loro danni, tanto che già l'uso di questi sistemi era stato consentito ai soli costruttori locali. Perciò la Casa tedesca, finora, è la prima nel panorama dei costruttori stranieri a riuscire nell'impresa: dal primo marzo, sono tre le licenze che l'Intelligent Connected Vehicle Road Test Promotion Team di Shanghai ha concesso, lasciando le altre due a altrettanti costruttori cinesi, SAIC Motor e NIO, i quali hanno già conseguito, entrambi, i primi 40 giorni di prove su strada.

Shanghai è uno tra i "circuiti" più ambiti dalle case automobilistiche e più in generale dai costruttori di veicoli a guida autonoma, poiché le sue strade sarebbero quelle che meglio si prestano a questi tipi di test. L'obiettivo di Bmw è quello di testare i prototipi su almeno 250 milioni di chilometri di strade pubbliche, comprese simulazioni al pc e reali,mentre ora è 'soltanto' a quota 30 mila chilometri percorsi su strade reali e 200 mila chilometri su strade simulate al computer. Questo dovrebbe consentire ai tedeschi di portare l'elettrica BMW iNEXT, pronta per essere lanciata sul mercato a partire dal 2021, dal livello 3 al livello 5, perfezionando l'aspetto della sicurezza.

I primi due test saranno effettuati entro il mese di maggio ma per ora la flotta, creata sul modello della BMW Serie 7, conta solo due veicoli, che verranno testati su un percorso di quasi 6 chilometri: entro dicembre però, i prototipi dovrebbero crescere fino al numero di 7.

  • shares
  • Mail