Formula 1 GP Spagna 2018, libere 3: sempre Hamilton, Vettel terzo

Hamilton si conferma il più veloce anche nelle libere 3 del GP di Spagna, seguono Bottas e Vettel.

Formula 1 GP Spagna 2018 Hamilton

Chiusura col botto nella terza sessione di prove libere del GP di Spagna 2018, concluse in leggero anticipo per l'uscita di pista di Brendon Hartley, che ha distrutto il retrotreno della sua Toro Rosso mettendo una ruota sull'erba in ingresso curva. Fortunatamente nessuna conseguenza per il pilota, visitato al centro medico, ma la sua partecipazione alle qualifiche è in forte dubbio.

E' in dubbio anche la partecipazione di Verstappen, per un problema elettrico che sta costringendo i meccanici Red Bull ad una corsa contro il tempo per sistemare la monoposto del talento olandese. Tutto liscio, o quasi, in casa Mercedes, con Hamilton che si è confermato il più veloce anche nelle libere 3 e Bottas, secondo, che ha ritrovato il feeling mostrato nelle libere 1.

Leggermente attardate le due Ferrari, con Vettel terzo davanti a Raikkonen e Ricciardo. Seguono le Haas di Magnussen e Grosjean, che confermano il buon momento della scuderia americana piazzandosi dietro ai top team. Ottavo tempo per Sainz, leggermente più veloce di Alonso e dell'ottimo Gasly. L'appuntamento è alle 15 per le qualifiche ufficiali del GP di Spagna 2018.

Formula 1 GP Spagna 2018: i tempi delle libere 3


formula-1-gp-spagna-2018-libere-3.jpg

Formula 1 GP Spagna 2018, libere 2: Hamilton davanti, Vettel quarto


GP Spagna 2018 Formula 1

Tornano a livellarsi i valori tra i top team nelle libere 2 del GP di Spagna, con Hamilton che ha preceduto le due Red Bull di Ricciardo e Verstappen per poco più di un decimo. Quarto Sebastian Vettel a 3 decimi, ma il ferrarista è stato il più veloce nel passo gara quando nel finale ha utilizzato le gomme soft, le stesse che hanno messo le ali alla Red Bull, anch'esse più veloci delle frecce d'argento nella simulazione gara. Ne esce leggermente ridimensionato Bottas, che montando le mescole più dure non è riuscito a replicare l'ottima performance delle libere 1 facendo segnare il quinto tempo.

Nonostante l'acuto finale di Vettel non è stata una giornata facile per la Ferrari, che ha visto Kimi Raikkonen rientrare ai definitivamente box dopo una preoccupante fumata bianca venuta fuori nel secondo rettilineo, a circa mezz'ora dal termine. Il finlandese della Ferrari è riuscito comunque a piazzarsi sesto, davanti alla coppia Haas Grosjean-Magnussen, poi Vandoorne e Perez, decimo ma anche lui costretto a parcheggiare la sua Force India a bordo pista per problemi tecnici. Giornata negativa anche per le Renault, mai competitive con entrambi i piloti, e per Sirotkin, che ha chiuso all'ultimo posto prendendo 6 decimi da Stroll.

Si preannuncia una battaglia infuocata per la pole, con le Mercedes che hanno dimostrato di essere le più veloci sul giro secco ma anche di soffrire il passo-gara di Red Bull e Ferrari quando sono state utilizzate le mescole più dure. Partire davanti sarà fondamentale: nelle precedenti 27 edizioni del GP spagnolo solamente 3 volte è riuscito ad imporsi un pilota che non partiva dalla prima fila. L'appuntamento è per domani alle 15.00 con le qualifiche ufficiali del GP di Spagna 2018.

Formula 1 GP Spagna 2018: i tempi delle libere 2


formula-1-gp-spagna-2018-libere2.jpg

Formula 1 GP Spagna 2018, libere 1: Bottas in cattedra


Formula 1 GP Spagna 2018 - Bottas

Mercedes in cattedra nella prima sessione di prove libere del GP di Spagna, con Bottas che conferma il suo ottimo momento di forma segnando il miglior tempo davanti al compagno di scuderia Lewis Hamilton. Girando in 1.18.148 il finlandese ha abbassato di oltre 3 secondi il record della pista segnato da Kimi Raikkonen nel 2008, oltre ad aver rifilato quasi un secondo ad Hamilton e alla Ferrari di Vettel.

In leggera difficoltà Kimi Raikkonen, quinto dietro Verstappen, poi Alonso e Ricciardo, che è andato a muro fortunatamente senza gravi conseguenze. Sono state molte le escursioni sulla ghiaia in questa prima sessione, con tanti piloti che si sono lamentati via radio dell'asfalto scivoloso. Ottima la prestazione di Gasly col decimo tempo, oltre 1 secondo più veloce di Hartley, e di Leclerc, che sembra aver superato la fase di adattamento alla Formula 1 con la sua Alfa Romeo-Sauber.

La nota lieta è sicuramente l'aver visto di nuovo in pista Robert Kubica dopo l'ultima gara ad Abu Dhabi nel 2010. Dopo 8 anni di inattività ha chiuso al penultimo posto davanti al compagno di team Stroll, anche lui a muro con una disastrosa Williams.

L'appuntamento è alle 15.00 per la seconda sessione di prove libere del GP di Spagna, quinto appuntamento del mondiale 2018 di Formula 1.

Formula 1 GP Spagna 2018: i tempi delle libere 1


formula1-gp-spagna-2018-libere1.jpg

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail