Sconti auto: le promozioni di BMW, Mini, Ssangyong, Suzuki e Volvo

Dai bonus per chi rottama il diesel agli sconti sulle ibride, dai finanziamenti agevolati alla restituzione dell'auto

volvoxc60_saloneginevra2017live_001.jpg

La consueta panoramica sugli sconti auto, promozioni e incentivi vari parte oggi dalla BMW. La casa tedesca ha prolungato il suo ecobonus. Fino al 30 giugno 2018 c'è uno sconto di 2.000 euro per chi rottama o permuta un'auto diesel Euro 4 o inferiore (di proprietà da almeno 6 mesi) e acquista un modello BMW o Mini le cui emissioni di CO2 siano fino a 150 g/Km.

In casa Suzuki si spinge forte sulla gamma Hybrid, disponibile su Baleno, Ignis e Swift. Fino al 31 maggio, sulla Swift 1.2 Hybrid Top il prezzo parte da 14.650 contro un listino di 17.690. La Ignis Hybrid 1.2 iTop è offerta a 15.050 euro invece di 16.950. La Baleno 1.2 Hybrid B-Top è proposta a 13.600 euro invece di 17.600, ma questo modello solo in caso di permuta o rottamazione.

Passiamo alla Volvo. Sulla V40 c'è un finanziamento diverso dal solito. Fino al 31 maggio, si paga la vettura metà subito e metà dopo due anni, senza interessi. Oppure la si può restituire ad un valore futuro garantito. Ad esempio, sul modello di partenza, la T2 a benzina con 122 cavalli, listino 24.650 euro, il prezzo in offerta è di 20.500 euro: 10.250 subito e altri 10.250 dopo 24 mesi, Taeg 0%.

Promozione anche sulla Volvo XC60, sempre fino al 31 maggio, qui è un finanziamento misto. L'esempio è sulla D4 diesel Business a cambio manuale, listino 46.350 euro. Anticipo 17.673 euro, 35 rate da 295,07 euro e maxirata finale da 20.857 euro. Taeg 3,58%. In alternativa alla maxirata, si può aprire un nuovo finanziamento sull'importo residuo; in tal caso si pagheranno 48 rate da 505,50 euro, Taeg 8,55%.

Chiudiamo con la Ssangyong. La casa coreana prosegue con la promozione "100% soddisfatti o rimborsati". E' valida fino al 14 settembre su tutti i modelli del marchio acquistati nei concessionari aderenti all'iniziativa (elenco sul sito ufficiale della casa).

Se per qualunque ragione il cliente che ha acquistato il veicolo nuovo non si ritiene soddisfatto, potrà restituire il veicolo entro 30 giorni dalla data dell'immatricolazione, a condizione che non sia incidentato, non abbia percorso più di 2.000 Km e non abbia subìto modifiche. Per veicolo incidentato s'intende che non abbia avuto danni superiori a 700 euro. Il cliente verrà rimborsato della somma pagata per l'acquisto, detratti eventuali danni, spese d'immatricolazione, di mini-voltura ed eventuali penali per estinzione anticipata del finanziamento.

  • shares
  • Mail