Tesla Model Y: in produzione ad inizio 2020?

La relazione trimestrale sui conti non preoccupa Elon Musk, che guarda al futuro confermando l'arrivo della Model Y nel 2020.

Tesla Model 3 Teaser

Anche se i problemi di produzione delle Model 3 non sono stati ancora superati ed i conti aziendali preoccupano non poco analisti ed investitori, fa piacere tornare a scrivere su ciò che più ci piace di Tesla: le sue auto. La gamma infatti potrebbe presto allargarsi con la Model Y, un crossover basato sullo stesso pianale della Model 3.

Lo ha annunciato lo stesso Elon Musk al termine della trimestrale sui conti aziendali, leggermente più positivi rispetto alle stime degli analisti. L'occasione è stata buona anche per fare un punto sulla travagliata gestazione della berlina concepita per il mercato di massa, la cui produzione nel mese di aprile si è attestata sulle 2.270 unità a settimana.

Musk è ottimista: "nonostante le difficoltà di produzione, la Model 3 è già sul punto di diventare la berlina premium di medie dimensioni più venduta negli Stati Uniti, e le nostre consegne continuano ad aumentare". Sbandierando le 450.000 mila prenotazioni ricevute per la Model 3 ed aggiungendo che "il grado di comprensione della produzione in larga scala sta salendo in maniera esponenziale." 

Uno dei problemi della Model 3 è stata l'eccessiva automazione del processo produttivo: per non ripetere l'errore da lui stesso ammesso, Musk ha dichiarato che la Model Y sarà figlia di una rivoluzione manufatturiera. Per rassicurare gli investitori ha anche aggiunto che presto rivelerà il luogo del secondo sito produttivo e di poter registrare dati finanziari positivi già nel secondo trimestre di quest'anno. Anche perchè se Tesla continuasse a perdere 8.000 dollari al minuto diventerebbe complicato parlare di futuro.

  • shares
  • Mail