Lamborghini Urus: concluso il tour mondiale

Un giro del mondo in 114 città per presentare il super SUV, arrivato al momento del lancio commerciale

Non c'è niente di meglio di un bel giro del mondo per presentare un nuovo modello. Soprattutto quando si tratta della Lamborghini Urus. Il super SUV della casa di Sant'Agata Bolognese ha appena concluso un lungo tour che ha toccato 114 città in tutto il pianeta, coinvolgendo circa 8.500 persone. Da Roma a New York, da San Francisco a Mosca, da Hollywood a Dubai.

La Urus è il primo SUV moderno prodotto dalla Lamborghini, erede di quella breve parentesi del fuoristrada LM002 di una ventina d'anni fa. Come tradizione, il nome si riferisce ad una razza di tori da combattimento. Per la precisione, Urus è l'antenato selvatico del toro da corrida spagnolo.

La piattaforma e il motore sono derivati dall'Audi ma a tutti i componenti dell'Urus è stato riservato il trattamento Lambo per farlo diventare un vero strumento da prestazione. Il motore V8 4.0 biturbo è stato portato a 650 cavalli e 850 Newton metri di coppia. La velocità compete da vicino con quella di una coupé di primo livello; infatti l'accelerazione 0-100 è di 3,6 secondi, mentre la velocità massima raggiunge 305 Km/h. Impressionante anche la frenata, considerando la massa a vuoto di 2.197 Kg (di per sè molto contenuta, per un veicolo lungo 5.112 mm): 33,7 metri da 100 Km/h.

Ovviamente la trazione è integrale; inoltre il telaio è a quattro ruote sterzanti. Le modalità di guida sono selezionabili dal Tamburo, un comando sulla consolle centrale che somiglia appunto ad un tamburo. Oltre alle classiche Strada, Sport e Corsa, ci sono quelle specifiche per l'off-road, chiamate Neve, Terra e Sabbia. Le sospensioni adattive utilizzano il noto sistema Anima della casa. Interni vagamenti ispirati alla LM002, il lusso è dominante.

Il modello è arrivato al suo lancio commerciale. Casomai vi avanzassero degli spiccioli, il prezzo chiavi in mano per l'Italia della Lamborghini Urus è di 207.999 euro, optional esclusi.

  • shares
  • Mail