Auto elettriche: nuova divisione per il gruppo PSA

Il gruppo di Peugeot, Citroën, DS e Opel si riorganizza per accelerare la produzione di auto elettriche in vista dei prossimi limiti UE sulle emissioni

Auto elettriche

Non si può prescindere dalle auto elettriche. Il gruppo PSA, proprietario dei marchi Peugeot, Citroën, DS, Opel e Vauxhall, sta riorganizzando la struttura aziendale proprio per accelerare la produzione dei veicoli a batterie. E' stata quindi creata una nuova divisione dedicata alle auto elettriche.

Tra le multe da centinaia di milioni per chi sfora i prossimi limiti UE sulla CO2 e le sempre crescenti chiusure del mercato cinese verso le alimentazioni tradizionali, i costruttori non hanno alternative. Indipendentemente dal fatto che si sviluppi presto o meno l'infrastruttura di ricarica in modo adeguato. PSA ha nei suoi piani il lancio di 40 modelli elettrificati (quindi sia ibridi che elettrici puri) entro il 2025. I primi ad arrivare sul mercato saranno le versioni totalmente elettriche di Peugeot 208 e DS 3 Crossback, entrambe previste per il 2019. Nel 2020 sarà il turno della Peugeot 2008.

La nuova unità aziendale, chiamata appunto Low Emission Vehicles, dovrà innanzitutto raggiungere l'obiettivo strategico di rispettare i limiti UE sulle emissioni CO2. Ricordiamo che questa direttiva impone, in tutti i paesi membri, un limite massimo di flotta di 95 g/Km per veicolo. Si tratta di una differenza enorme rispetto ai 131 concessi dalla normativa precedente.

Chi sgarra verrà sanzionato pesantemente, diverse centinaia di milioni di euro, nei casi peggiori si potrà superare il miliardo. Poiché le emissioni non si possono abbattere per magia (almeno nel mondo reale, nella testa dei politici le cose funzionano diversamente), l'unico modo per rispettare questi limiti è ingolfare il più possibile la gamma di modelli in produzione con veicoli elettrici.

Quanto poi questi vengano effettivamente comprati dagli automobilisti, è tutto da stabilire. Ad ogni modo, il gruppo PSA sta preparando le proprie carte. A capo della nuova divisione elettrica ci sarà il vicepresidente Alexandre Guignard.

  • shares
  • Mail