Audi g-tron Care's: domani l'elettrico, oggi il metano

Il futuro di Audi passa dal metano prima di arrivare all'elettrico. E' quanto emerso durante la terza edizione di Care's-the Ethical Chef Days.

L’impegno di Audi dal punto di vista della sostenibilità energetica punta sull’elettrico ma approda in una visiona ancora più ampia della mobilità. E' quanto emerso nella terza edizione di Care's-the ethical Chef Days il progetto ideato dallo chef tristellato Norbert Niederkofler e patrocinato da Audi. Nel dibattito è intervenuto il DG di Audi Italia Fabrizio Longo, che ha sottolineato gli investimenti fatti dalla Casa dei Quattro Anelli per rendere un domani  fruibili a tutti i vantaggi legati alla nuova mobilità.

E' stato toccato anche il tema della sostenibilità nei trasporti, da raggiungere adottando un Sistema-Paese sulla scia di quanto avvenuto in Norvegia, dove ibride ed elettriche hanno raggiunto il 30% del mercato grazie agli incentivi statali. Incentivi erogati anche per stimolare la realizzazione delle infrastrutture necessarie per il rifornimento: le famose colonnine di ricarica.

Una rarità in Italia, dove solo negli ultimi mesi si sta tentando di recuperare terreno con i Paesi del Nord Europa attraverso il progetto Eva + di Enel, che una volta terminato ne installerà 180 sulla dorsale italo austriaca. Audi intanto ha dato l’esempio, facendo istallare 4 colonnine di ricarica veloce compatibili per tutte le auto: tre si trovano nelle Dolomiti, la quarta in Costa Smeralda.

Se è vero che l’auto elettrica sarà la protagonista nella mobilità del futuro, per Audi il presente ecologico è legato al metano, un combustibile amico dell'ambiente che non ha bisogno di investimenti e rappresenta un'alternativa già disponibile. Ha inoltre il vantaggio di non presentare incognite legate allo smaltimento o al riutilizzo delle batterie. Dal  2013 Audi è diventato il primo costruttore a sviluppare una catena di energia sostenibile inaugurando in Germania l’impianto di e-gas situato a Werlte, una piccola fabbrica che produce il metano sintetico di Audi utilizzando l’elettricità proveniente da fonti rinnovabili.

La gamma Audi g-tron


La compatta A3 g-tron, la spaziosa A4 Avant g-tron e la berlina A5 Sportback g-tron nascono per infrangere il vecchio stereotipo legato all'essenzialità delle auto a metano. Audi è il primo ed unico Marchio al mondo ad offrire una gamma premium di vetture bifuel. La sicurezza degll'impianto g-tron è garantita da un modulo composto da quattro serbatoi del metano rinforzati con fibra di carbonio (CFRP) e fibra di vetro (GFRP). Pesano il 56% in meno rispetto alle soluzioni tradizionali, sono testati sino a 300 bar di pressione e sottoposti agli stessi crash test dei modelli a propulsione tradizionale.

Hanno una capacità di 19 kg, a cui si aggiungono i 25 litri di benzina. Quando il metano è in via di esaurimento (0,6 Kg) il motore passa automaticamente alla modalità benzina. I modelli g-tron possono sfruttare il potenziale ecologico ed energetico del combustibile sintetico Audi e-gas. I clienti potranno fare il pieno di gas pressi i comuni distributori presenti sul territorio europeo senza la necessità di una carta carburante specifica: Audi calcolerà automaticamente la quantità sulla base di informazioni fornite direttamente dalle vetture. 

Audi A3 g-tron


La compatta 5 porte A3 g-tron è la prima Audi gassata di sempre e la sua introduzione risale al 2014. Il modello attuale è stato sottoposto ad un recente restyling che ha portato in dote alcuni dettagli estetici, come la calandra allargata ed un taglio più sottile dei gruppi ottici anteriori. Sotto il cofano gira il 1.4 TFSI  da 81 kW/ 110 CV e 200 Nm di coppia che percorre fino a 500 km viaggiando a gas a cui si aggiungono i 900 km percorribili a benzina, per un totale di 1300 Km di autonomia. Il passaggio da un’alimentazione all’altra è automatico, con la strumentazione che riporta separatamente l’autonomia residua. I costi carburante ammontano a circa quattro euro per 100 km.

Audi A4 Avant g-tron


La lussuosa e silenziosissima station-wagon media A4 Avant misura 4,73 di lunghezza con un passo di 2,82 metri. E’ in grado di percorrere 100 km utilizzando meno di 4 Kg di carburante(20,8 km/kg) nell’utilizzo misto urbano/extraurbano. L’autonomia garantita dalla sola alimentazione a metano è di 400 Km mentre sono 950 i km totali di autonomia includendo la benzina. Il bagagliaio non risente più di tanto dell'ingombro delle bombole con i suoi 415 litri standard, che diventano 1415 con i sedili posteriori reclinati. E’ spinta dal propulsore 2.0 TFSI che eroga una potenza di 125 kW (170 CV) e una coppia di 270 Nm, per una velocità massima di 221 km/h.

Audi A5 Sportback g-tron


La A5 Sportback è una berlina coupè dalle linee filanti che misura 473 cm di lunghezza, 184 di larghezza con altezza contenuta a 139 cm. A5 Sportback g-tron con cambio S tronic raggiunge una velocità massima di 226 km/h e scatta da 0 a 100 km/h in 8,5 secondi. Straordinaria, per il tipo di auto, l'autonomia: A5 Sportback g-tron percorre circa 950 chilometri con un pieno, 500 dei quali garantiti dal metano, che costa meno di un euro al chilo. La silenziosa sportiva a metano vanta sospensioni con ammortizzatori adattivi e servosterzo elettromeccanico, mentre in opzione si può avere lo sterzo dinamico con variazione del rapporto a seconda della velocità. Con le bombole il peso della A5 Sportback g-tron tocca i 1.580 chili, che la pone esattamente in mezzo alle versioni diesel da due e tre litri.

  • shares
  • Mail