Auto connesse: la DS 7 inaugura accordo tra PSA e Huawei

Il SUV DS 7 sarà il primo modello con Huawei Connected Car per auto connesse, dopo l'accordo tra il gruppo PSA e il colosso cinese dell'elettronica

Auto connesse

Si parla con frequenza sempre maggiore di auto connesse. Si pensa subito all'utilizzo anche a bordo delle proprie applicazioni smartphone preferite, ad esempio lo streaming musicale o la consultazione dei social network.

E' anche questo, però in realtà la tecnologia va ben oltre, verso servizi decisamente più concreti, di cui la gestione della manutenzione e gli aggiornamenti in tempo reale delle informazioni di navigazione costituiscono solo l'inizio.

Ad esempio è notizia recente l'accordo fra due colossi dei mondi automotive e comunicazioni: il gruppo PSA e Huawei. Parliamo del sistema Huawei Connected Car; la prima automobile a disporre di tale tecnologia sarà il SUV DS 7. Anticipata alla Huawei Eco-Partner Conference 2018, il suo esordio pubblico è fissato per il 25 aprile a Pechino, nel corso del salone Auto China 2018.

Huawei Connected Car offre una serie di servizi basati sul cloud (cioè residenti su server accessibili via internet), i quali sfruttano la piattaforma IoT OceanConnect progettata dal gigante cinese dell'elettronica. Tra le applicazioni possibili citiamo servizi di navigazione, manutenzione delle auto, gestione della flotta, leasing condiviso, assicurazione basata sull'utente; l'elenco è comunque molto più lungo.

La chiave di questa tecnologia è il collegamento diretto tra veicolo e cloud, il quale necessita di particolari condizioni di sicurezza, velocità ed efficienza. La collaborazione tra PSA e Huawei avviata sulla DS 7 punta ad estendere i servizi ad oltre 10 milioni di veicoli in oltre 170 nazioni, nell'arco di meno di due anni.

  • shares
  • Mail