Audi al Salone di Ginevra 2018

A Ginevra, la casa dei quattro anelli svela il prototipo del suo primo modello puramente elettrico e la nuova A6 berlina completamente rivisitata.


Alla 88^ edizione del Salone di Ginevra, la casa dei quattro anelli svela il prototipo del suo primo modello puramente elettrico e la nuova A6 berlina completamente ridisegnata.

Audi e-tron Prototipo



La Audi e-tron Prototipo è un un SUV premium sportivo, un’anticipazione di quello che sarà primo modello completamente elettrico della casa tedesca. Cinque posti, tanto spazio con un'interessante capacità di carico e, naturalmente, il comfort che da sempre contraddistingue tutte le vetture Audi. La versione di serie del prototipo presentato a Ginevra sarà in grado di rifornirsi presso stazioni di ricarica rapida con potenza fino a 150 kW. In soli 30 minuti il SUV sarà pronto a ripartire per un lungo tragitto.

La Audi e-tron Prototipo è dotata della trazione elettrica quattro che inaugura una nuova era della trazione integrale garantendo grandi prestazioni su qualsiasi tipo di terreno. L'auto è ancora in fase di collaudo, quasi 250 auto laboratorio stanno svolgendo test in condizioni estreme in giro per il mondo, per questo motivo l'aspetto del SUV è ancora celato da una livrea camouflage studiata appositamente per evidenziare l'elettrificazione del modello. La versione di serie del prototipo Audi e-tron sarà commercializzata in Europa alla fine del 2018, mentre la produzione avverrà nello stabilimento “CO2 neutral” di Bruxelles.

Nuova A6 berlina



La nuova A6 berlina introduce una serie di novità molto importanti dal punto di vista della connettività e della sicurezza, ma, soprattutto, dalla dotazione di serie del sistema mild-hybrid. Cresce nelle dimensioni: lunghezza di 4,94 metri, + 7 mm rispetto al modello precedente, larghezza di 1,88 metri, + 12 mm sempre rispetto al modello precedente. Molte le novità estetiche come i gruppi ottici posteriori legati da un profilo cromato e un inedito andamento del montante posteriore caratterizzato da forme più allungate e sportive.

Rivista anche l’aerodinamica, ora con un Cx di 0,24. Infine, nuovi i cerchi in lega di alluminio disponibili fino alla misura di 21 pollici con le pinze freno anteriori in alluminio. Ma la vera novità risiede nelle motorizzazioni. La nuova A6 porta in dote due proposte elettrificate a quattro e sei cilindri. Sul motore a quattro cilindri troviamo il sistema ibrido con rete a 12 volt, sul V6 a 48 volt. La gamma dei propulsori prevede un benzina V6 3.0 TFSI da 340 CV e 500 Nm e i diesel 2.0 TDI da 204 CV e 400 Nm, V6 3.0 da 286 CV e 620 Nm e V6 3.0 231 CV e 500 Nm. Il V6 diesel monta di serie il cambio automatico a otto marce Tiptronic, cambio automatico a doppia frizione S tronic a sette rapporti per il quattro cilindri. Sempre di serie la trazione quattro per tutte le V6, ma con una differenza: il V6 diesel è equipaggiato con il differenziale centrale autobloccante insieme a quello posteriore autobloccante sportivo, su richiesta anche con toque vectoring.

Gli altri modelli sono dotati, invece, di tecnologia ultra in grado di attivare la trazione posteriore solo in caso di slittamento. La nuova A6 berlina introduce anche l’asse posteriore sterzante. Un dispositivo che lavora fino a 5° in fase o controfase in base all velocità sostenuta abbinato a nuove tarature del servosterzo per una garantire una guida più agile, soprattutto in fase di manovra, migliorando stabilità e tenuta di strada.

Dal punto di vista della tecnologia aumentano i sistemi di ausilio alla guida con il dispositivo zFas al centro di tutto. La nuova A6 dispone di cinque radar, cinque telecamere, dodici sensori ad ultrasuoni e uno scanner laser. La nuova A6 offre il Crossing Assist, l’Adaptive Cruise Assist e l’Efficiency Assist, mentre a breve sarà possibile guidare il veicolo in remoto grazie all’app my Audi che sfrutta i sistemi Parking Pilot e Garage Pilot.

Infine, la nuova sedan tedesca adotta il sistema totalmente personalizzabile MMI Touch Response. Schermo da 12,3 pollici per la strumentazione, head up display, schermo principale dell’infotainment disponibile fino a 10,1 pollici e un terzo display capacitivo da 8,6 pollici situato nella parte inferiore della consolle centrale per gestire tutte le funzioni e i comandi fisici grazie ad una modalità di interazione simile a quella degli smartphone.

Funzioni touch, comandi vocali, feedback acustico e aptico completano e facilitano l’utilizzo delle varie funzioni. Di base il sistema MMI Navigation, a richiesta la versione Plus con nuove funzionalità riviste e aggiornate come, ad esempio, l'autoapprendimento dei percorsi abituali del conducente e le mappe online Here.

  • shares
  • Mail