Tesla presenta la nuova Roadster elettrica da 400 kmh

Elon Musk ha presentato la nuova Tesla: è una roadster capace di raggiungere i 400 kmh che accelera fino a 96 kmh in 1,9 secondi.



Tesla ha svelato nella tarda serata di ieri (questa notte, in Italia) la sua nuova Roadster elettrica. E' un prodotto senza compromessi, con prestazioni da record in tutti i campi: dalla velocità massima all'accelerazione, passando per le batterie e l'autonomia. Sarà in vendita a partire dal 2020, se non ci saranno ritardi.

Ma partiamo dall'unica cosa non rivoluzionaria: il design. E' classico, fin troppo per una supercar, con molti elementi che ricordano altre concorrenti. Le linee della carrozzeria assomigliano vagamente a quelle della Honda/Acura NSX, i gruppi ottici anteriori a quelli della Bugatti Chiron, il posteriore ricorda l'Aston Martin DB10.


Dal punto di vista motoristico, invece, è tutto diverso. La nuova Tesla Roadster fa il quarto di miglio (cioè 400 metri lineari) in 8,8 secondi, ha una velocità massima di 400 kmh e raggiunge i 96 orari in appena 1,9 secondi. Prestazioni che pochissime auto stradali riescono a raggiungere ma che, almeno così afferma Elon Musk, si coniugheranno con la possibilità di usare la Tesla Roadster tutti i giorni grazie ad una autonomia da quasi 1.000 km.

Una tale autonomia sarà resa possibile da una batteria da 200 kWh. E qui sorge il primo dubbio tecnico: quale tecnologia renderà possibile a questa auto elettrica una tale capacità in così poco spazio? Giusto per fare un esempio: i nuovi autobus elettrici che diverse aziende stanno lanciando in questi mesi sul mercato nordamericano hanno batterie da 130-160 kWh di capacità...

Altra cosa che "non torna" è il prezzo base di questa supercar elettrica: si parte da 200.000 dollari, con i primi 1.000 esemplari che verranno venduti a 250.000 dollari. Giusto per fare un paragone con alcune macchine dalle prestazioni simili, la McLaren P1, la Ferrari LaFerrari e la Porsche 918 Spyder costano tutte intorno al milione di dollari (centomila dollari più, centomila dollari meno...), mentre le future Aston Martin Valkyrie e Mercedes-AMG Project One costeranno sui 3 milioni di dollari.

  • shares
  • Mail