Nissan testa auto completamente autonoma a Tokyo

Il produttore giapponese ha messo in strada, a Tokyo, una Infiniti Q50 a guida completamente autonoma con sistema ProPilot.


Auto a guida autonoma anche in Giappone: sulle strade di Tokyo, infatti, Nissan ha testato un prototipo di veicolo a guida completamente autonoma. Il test è riuscito e il lancio sul mercato della prima auto che si guida da sola di Nissan è previsto per il 2020.

L’automobile driverless testata a Tokyo da Nissan era una Infiniti Q50 con tecnologia ProPilot di ultima generazione e una gran quantità di sensori: 12 sonar, 12 telecamere, 9 radar a onde millimetriche, 6 scanner laser, ai quali va aggiunta una mappa ad alta definizione per gestire in tempo reale scenari di traffico anche complessi, come gli incroci cittadini di Tokyo.

L’ingegno è alla base di tutto ciò che facciamo in Nissan – ha affermato Takao Asami, Senior Vice President Research and Advanced Engeneering di Nissan – Il sistema ProPILOT di nuova generazione anticipa una tecnologia che sarà disponibile a partire dal 2020. La dimostrazione odierna è un altro esempio del nostro impegno per creare tecnologie di guida autonoma accessibili a tutti“.

Sistema ProPilot che, insieme all’hardware montato a bordo della Infiniti, grazie ai recenti aggiornamenti riesce a gestire gli ostacoli presenti in strada utilizzando uno stile di guida simile a quello di un guidatore umano, per mantenere alto il comfort del guidatore-passeggero durante il tragitto di viaggio. Una versione meno evoluta e sperimentale del sistema ProPilot è già presente a bordo di Nissan Leaf, l’auto elettrica a zero emissioni della casa giapponese. Ma anche a bordo della nuova Serena e-Power, di X-Trail, Rogue e, a partire dal 2018, anche a bordo del crossover Nissan Qashqai.

Ultime notizie su Nissan

Nissan viene fondata nel 1935 da Masujiro Hashimoto, ingegnere nato nel 1875 ed il cui principale desiderio consisteva nel realizzare le prime automobili mai prodotte in Gia [...]

Tutto su Nissan →