BMW Vision Next 100 a BergamoScienza 2017

Sergio Solero: “Essere leader in termini di innovazione e tecnologia è uno dei «must» del BMW Group”

“In un mondo caratterizzato sempre più da cambiamenti rapidi è necessario, direi quasi vitale, adottare decisioni capaci di dare risposte concrete e moderne alle nuove esigenze della mobilità. Essere leader in termini di innovazione e tecnologia è uno dei «must» del BMW Group e per questo motivo siamo sempre più presenti in piattaforme dove scienza, digitalizzazione e visione del futuro sono protagoniste. Bergamo Scienza è una di queste”.

E’ nelle parole di Sergio Solero, presidente e amministratore delegato di BMW Italia, che si percepisce l’impegno e la visione prospettica di BMW nei confronti della mobilità del futuro. Una visione che può e deve passare attraverso la conoscenza, la divulgazione scientifica. Per questo motivo la filiale italiana della casa dell’Elica si è voluta confermare come sponsor, come sostenitrice di BergamoScienza, manifestazione volta a creare una nuova cultura della divulgazione scientifica e che possa indirizzare ed educare le nuove generazioni alla conoscenza “garantendo l’applicazione di un metodo basato sull’indipendenza culturale e la fruibilità alla portata di tutti”.

Non solo parole e sostegno economico, ma anche un’area dedicata, all’interno del BergamoScienceCenter, in grado di ospitare quello che è il simbolo della visione prospettica della casa, la BMW Vision Next 100 che si era mostrato già precednetemente nel 2016 in occasione del centenario del BMW Group, e che sarà in esposizione permanente per tutta la durata della manifestazione.

Non solo il mezzo, ma anche numerosi allestimenti futuristici basati sulla realtà aumentata. Una tensostruttura dunque, chiamata BMW Hub, su mobilità del futuro, tecnologia e innovazione. Uno sguardo sul futuro visto da BMW. Una volontà che per il gruppo non è evidentemente solamente una facciata, ma un concetto fondamentale, su cui soffermarsi e porsi domande.

Sulla base dei principali megatrend e delle previsioni più diffuse, sei tesi centrali sulla mobilità individuale dei prossimi decenni.

– Aumenterà la varietà nella mobilità
Nuove forme di mobilità offriranno all’uomo possibilità quasi illimitate per raggiungere la meta desiderata. L’obiettivo di BMW Group è di contribuire alla definizione delle forme future di mobilità.

– L’interconnessione sarà considerata un fenomeno naturale
In futuro, tutto sarà interconnesso. BMW Group è convinto che la digitalizzazione e l’intelligenza digitale dovranno essere al servizio dell’uomo per aumentare permanentemente la nostra qualità di vita.

– La mobilità sarà su misura
La mobilità sarà sempre più flessibile e si adatterà sempre di più alle richieste personali dell’uomo. Le persone raggiungeranno la loro meta automaticamente con il mezzo di trasporto migliore, seguendo il loro itinerario preferito. BMW Group offrirà combinazioni di prodotti e servizi su misura per soddisfare queste richieste.

– La tecnologia diventerà umana
Le tecnologie diventano sempre più intelligenti. BMW Group crede che le innovazioni siano utili all’uomo solo se sono ergonomiche e facili da usare. Le tecnologie dovranno apprendere dall’uomo e adattarsi alle sue esigenze. La tecnica avrà sempre più un volto umano e familiare.

– L’energia non produrrà emissioni
In futuro, un quantitativo crescente di energia sarà prodotto da fonti rinnovabili. BMW Group ha una visione molto chiara: sostenibilità vuol dire vetture compatibili con l’ambiente, prodotte con energie rinnovabili, riciclabili senza emissioni.

– La responsabilità sarà vissuta in molti ambiti
Per le imprese globali come BMW Group sarà sempre più importante assumersi non solo la responsabilità per l’ambiente del nostro pianeta ma anche per le persone e il loro ambiente di vita. Già oggi BMW Group supporta oltre 200 progetti ambientali e sociali in oltre 42 paesi. BMW Group è oggi e resterà in futuro un’azienda responsabile. BMW Italia, ha creato nel nostro paese, SpecialMente, una piattaforma di responsabilità sociale che dal 2001 ha saputo raggiungere più di 150.000 persone. Un impegno costante che va ben oltre le due o quattro ruote, promuovendo attività di dialogo interculturale, inclusione sociale, sicurezza stradale e sostenibilità (specialmente.bmw.it).

Ultime notizie su BMW

BMW viene fondata nel 1913 e si dedicò inizialmente alla produzione di aerei. Il suo acronimo rappresenta la traduzione di Fabbrica di Motori Bavarese e ne descrive la missi [...]

Tutto su BMW →