USA 2012: La Chrysler invita al voto. Da 15 anni come GM e Ford. Polemiche su Twitter

Crysler USA 2012 Tweet

Mai come quest'anno le elezioni presidenziali USA 2012 (live su Polisblog) sono legate anche al settore dell'automobile. Oggi, 6 novembre 2012, giorno dell'election day, l'account twitter del senior executive della Chrysler ricorda che tutti i dipendenti della casa automobilistica hanno avuto un giorno di ferie garantito per potersi recare alle urne per votare alle presidenziali, ma è costretto a rimuovere il tweet per evitare polemiche (immediatamente esplose) di voler favorire Barack Obama. Come noto il tema Chrysler è entrato nello scontro elettorale fra il presidente uscente, fautore dell'accordo con Sergio Marchionne e la Fiat per salvare lo storico marchio, e lo sfidante Mitt Romney.

I repubblicani hanno citato il caso del salvataggio di Chrysler, garantito dall'amministrazione americana, come un esempio poco virtuoso delle modalità di ingerenza del governo federale che avrebbe avuto il risultato di "svendere" allo straniero: l'italiana Fiat. In una campagna elettorale segnata dai temi economici, con grande enfasi per le condizioni della "middle class" americana, Obama è stato accusato di aver favorito l'arrivo del nemico straniero pronto a sottrarre lavoro agli operai statunitensi.

La secca smentita di Chrysler ("nessuna parte della produzione delle auto sarà spostato dagli USA, nemmeno un bullone") è stata inequivocabile e Mitt Romney è stato additato come "bugiardo" dai responsabili della campagna elettorale di Obama anche su questa questione. Quando oggi Ralph Gilles ha ricordato su Twitter che i dipendenti di Chrysler hanno avuto diritto ad un giorno di ferie per recarsi alle urne è stato immediatamente accusato di voler implicitamente sostenere Obama.

Gilles ha così cancellato il tweet incriminato ricordando come il giorno libero per i dipendenti e gli operai faccia parte dal contratto del settore valido anche per GM e Ford:

E sia un evento che viene ripetuto senza soluzione di continuità da 15 anni.

  • shares
  • Mail
14 commenti Aggiorna
Ordina: