Taxi privati a guida autonoma, Ford collabora con Lyft

Ford annuncia una collaborazione con Lyft che porterà su strada, entro il 2021, un gran numero di taxi privati a guida autonoma.

L’americana Lyft, uno dei più noti concorrenti di Uber nel settore dei taxi privati, e Ford Motor Company uniscono le forze per raggiungere, entro il 2021, l’obbiettivo del taxi a guida autonoma.

Secondo quanto dichiarato il vice presidente di Ford Sherif Marakby, per come riporta Reuters, Ford “non costruirà prototipi per il piacere di costruire prototipi” e, quindi, al momento non ci sarà nessuna Ford a guida autonoma nella flotta di taxi di Lyft.

Lo stesso Marakby ha aggiunto, su Medium, “Noi abbiamo esperienza di veicoli a guida autonoma e produzione in larga scala. Entrambe le aziende hanno esperienza di gestione delle flotte e big data. Unendo le nostre capacità, noi crediamo sia possibile condividere efficacemente le informazioni per prendere le migliori decisioni in futuro“.

Quindi Ford e Lyft inizieranno a lavorare insieme sul software per permettere ai veicoli Ford di comunicare con l’app di Lyft. I veicoli senza conducente di Ford saranno connessi con il network di Lyft, ma i clienti non potranno utilizzarli. Ford metterà un guidatore umano sui veicoli della flotta Lyft.

L’idea è quella di collaborare con Lyft al fine di distribuire un grande numero di veicoli a guida autonoma all’operatore di taxi entro il 2021.

La mossa di Ford deriva dalla necessità di mettersi al passo, sia nel settore della guida autonoma che in quello dell'”auto come servizio” e fronteggiare la crescita a Wall Street dei concorrenti diretti sul mercato americano: General Motors (+15,6% in un anno) e Fiat Chrysler Automobiles (+71% in un anno).

Il piano dell’AD di Ford Jim Hackett è quello di competere nei servizi di mobilità, che includono il car sharing e la prenotazione delle corse in taxi. La collaborazione con Lyft è intesa come un pezzo di questo grande puzzle.

Ford sta anche testando i servizi di trasporto con veicoli a guida autonoma e i servizi navetta. Le auto che Ford vorrebbe distribuire a Lyft avranno a bordo la tecnologia di Argo AI, azienda in cui Ford ha già investito 1 miliardo di dollari. Ancora Ford investirà 700 milioni di dollari in uno stabilimento di Flat Rock, Michigan, per aggiornare la catena di montaggio e produrre lì auto elettriche e auto a guida autonoma.

Lyft, da parte sua, ha già una collaborazione in corso con General Motors (che detiene il 9% di Lyft) ma non la considera una “collaborazione esclusiva“. Sta trattando con Google per un grosso investimento e ha una partnership con Drive.Ai per la tecnologia della guida autonoma.

Ultime notizie su Guida autonoma

Per auto a guida autonoma o auto autonome si intendono quei veicoli in grado di svolgere autonomamente le stesse mansioni che il guidatore fa in un’auto tradizionale durante la fase di trasporto. L’auto autonoma è in grado [...]

Tutto su Guida autonoma →